Terreni nel metaverso: cosa sto comprando e quanto rendono

Tempo di lettura: 5'
I prezzi dei terreni nel metaverso sono cresciuti dell'879% fra 2019 e 2022, ma le prospettive future dipendono da elementi ancora incerti: ecco quali

Secondo il rapporto di Chainalysis, chi oggi decide di comprare uno spazio virtuale nel metaverso, accede a benefici immediati, mentre altri arriveranno solo in futuro

Ad esempio, si accede a una realtà virtuale che offre video, immagini, Nft e oggetti interattivi

I terreni nel metaverso sono una delle nuove frontiere dell'investimento nel mondo digitale. Il prezzo per aggiudicarsi la proprietà di uno spazio nella realtà virtuale condivisa, in uno dei principali metaversi basati sulle blockchain, testimonia la crescita della domanda per questo genere di investimento alternativo. Secondo un nuovo rapporto di realizzato dalla società di ricerca specializzata in blockchain, Chainalysis, i prezzi del virtual real estate sono cresciuti dell'879% fra il settembre 2019 e il marzo 2022. Nello stesso periodo, per fare un confronto, il Bitcoin ha reso, meno della metà, il 362% (dopo il più recente crollo, al 1° luglio 2022, si è scesi al +98%).  


Secondo il rapporto di Chainalysis, chi oggi decide di comprare uno spazio virtuale nel metaverso, accede a benefici immediati, mentre altri arriveranno solo in futuro. Quando si compra un terreno nel metaverso, ha scritto la società di ricerca, si accede, ad esempio, a:


  • Video, immagini, Nft e oggetti interattivi  
  • Attività in gioco per giocatore singolo o multigiocatore
  • Integrazioni play-and-earn
  • Accesso a eventi privati e comunità riservate agli Nft


Le esperienze che offrono i terreni acquistati nel metaverso dipendono dai diversi progetti, anche se quelle sopra indicate sono le caratteristiche più comuni. In futuro, poi, potrebbe concretizzarsi la possibilità di affittare gli spazi sul metaverso, così come porebbero aggiungersi nuove integrazioni in realtà aumentata – ossia che si estendono dal mondo reale circostante attraverso gli appositi visori. Oggi, al contrario, la maggioranza dei progetti è in realtà virtuale (slegata dal mondo reale).


Per entrare nel concreto, non tutto il real estate nel metaverso, oggi, presenta gli stessi prezzi: dipende soprattutto da qual è la piattaforma blockchain che ospita il progetto, ha spiegato Chainalysis. In particolare, i progetti dedicati al real estate nel metaverso basati sulla blockchain Ethereum hanno prezzi nettamente più elevati, rispetto a quelli basati su Solana. “Questo potrebbe rendere la 'casa del metaverso a prezzi accessibili' più accessibile per i possessori e gli sviluppatori su Solana. Detto questo, quasi tutti i metaversi basati su Ethereum elencati sopra si sono recentemente si sono integrati con Polygon, una sidechain di Ethereum che compete con Solana per costi e velocità”, si legge nel rapporto. 


Chi acquista un terreno in uno dei vari progetti di metaverso immobiliare può avere chance di ritorni a lungo termine?  Gli esperti Chainalysis, non si sono avventurati un una previsione precisa. In passato i prezzi sono saliti, ma come accaduto per altri Nft e criptovalute, il crollo è sempre dietro l'angolo. 


“Poiché il metaverso è uno spazio così nascente, il valore a lungo termine del real estate virtuale basato sulla blockchain dipende da una serie di fattori esterni".
"Sebbene la maggior parte di questi fattori sia difficile da prevedere, riteniamo che un paio di essi possano esserlo”, si legge nel rapporto, “la possibilità che i sistemi AR/VR siano più interoperabili o proprietari e dal “ritmo di adozione delle nuove tecnologie informatiche”. 


Aziende come Meta, Microsoft e molte altre sono al lavoro per offrire esperienze nel metaverso. Ma saranno mondi in grado di "parlare fra loro"? E di "parlare" con i metaversi esistenti oggi sulle blockchain? Permetteranno ad altre aziende del metaverso di collegare i loro progetti, o creeranno un giardino recintato? E' questo il tono delle domande che Chainalysis ha sollevato, senza fornire una risposta: “Resta da vedere se queste aziende costruiranno il loro metaverso in modo da essere interoperabili con gli attuali progetti di metaverso e con la tecnologia blockchain”. Meno dubbi, invece, sembrano esserci sul fatto che i ricavi legati alla realtà aumentata siano in forte ascesa e che sia probabile che continuerà ad essere così – a tutto vantaggio delle iniziative che fanno uso del metaverso.   

Responsabile per l'area macroeonomica e assicurativa. Giornalista professionista, è laureato in Linguaggi dei media e diplomato in Giornalismo all'Università Cattolica

Cosa vorresti fare?

X
I Cookies aiutano a migliorare l'esperienza sul sito.
Utilizzando il nostro sito, accetti le condizioni.
Consenti