Con la tecnologia nuove opportunità per le assicurazioni

09 Dicembre 2019 · 3 min

I consumatori sono sempre più digitali e, come nell’acquisto di beni e servizi tradizionali, anche nel mondo assicurativo ricercano esperienze sempre più tecnologiche. Gianluca De Cobelli, amministratore delegato e co-founder di Yolo, spiega in che modo risponde l’industria a queste nuove esigenze.

In che modo cambiano le esigenze assicurative della clientela e quali fattori influenzano i cambiamenti?

“I fattori principali che stanno influenzando il cambiamento del mercato assicurativo riguardano la tecnologia e le nuove tendenze sociali dei consumatori. La tecnologia, di fatto, sta creando nuove opportunità, nuovi strumenti, che le compagnie assicurative stanno adottando in maniera ancora non omogenea nel tentativo di semplificare i processi di emissione delle polizze assicurative e di arrivare più vicino e più velocemente ai consumatori. Questi ultimi sono sempre più digitali e, così come nell’esperienza quotidiana il supporto tecnologico abilita le esperienze digitali, nel comparto assicurativo – ma anche in quello finanziario – il consumatore digitale cerca esperienze in linea con quelle che relative all’acquisto di beni e servizi tradizionali”.

In che modo risponde l’industria?

“L’industria sta rispondendo in maniera non ancora omogenea. Di sicuro c’è una grandissima attenzione al tema della digital transformation. Quindi, come in altri settori non finanziari, dal manifatturiero all’industriale, anche il comparto assicurativo ha capito che la tecnologia resa oggi disponibile al mercato può essere di grande aiuto per rendere più vincente ed efficiente la propria proposizione. Di conseguenza, sta affrontando questo tema in maniera molto concreta. Sempre più sono gli accordi sul mercato internazionale tra compagnie assicurative e operatori tecnologici, le cosiddette insurtech. Ci sono tutta una serie di player, in particolare a livello internazionale ma anche in Italia. Yolo si pone sul mercato come un operatore nell’ambito dell’insurtech, con lo scopo di supportare compagnie assicurative e banche nell’innovare la propria offerta assicurativa ponendo al centro il cliente. L’Italia rappresenta un fanalino di coda nell’ambito della penetrazione dei prodotti assicurativi. Ponendo al centro il cliente, le compagnie si stanno adeguando per sviluppare l’offerta e, potenzialmente, anche il mercato”.