EVENTO « III° PRIVATE MARKET SUMMIT » Idee per capitali pazienti in un mondo che cambia EVENTO IN DIRETTA REGISTRATI

Settore sanitario: l’impulso da nuovi servizi e modelli di assistenza | WeWealth

Settore sanitario: l’impulso da nuovi servizi e modelli di assistenza

Matilde Sperlinga
16.9.2022
Tempo di lettura: 3'
Quattro ragioni per cui investire oggi sulle aziende legate al mondo sanità, secondo gli esperti di Capital Group che guardano al futuro. La terza? In arrivo nuovi servizi e modelli di assistenza per uno sviluppo continuo

In questa nuova età d’oro della sanità non solo si assisterà a una terza ondata di innovazione nello sviluppo dei farmaci, grazie anche alla medicina genetica (così come illustrato nei due precedenti articoli), ma “stiamo anche assistendo a una nuova era di innovazione sul fronte dei servizi sanitari”, che rappresenterà un’ulteriore leva per il settore sanitario nei prossimi anni. Ne è convinta Diana Wagner, gestore di portafoglio azionario di Capital Group.


Rivoluzionare la struttura del servizio sanitario avrà un impatto molto importante, perché l’obiettivo è quello di cambiare il tradizionale modello in cui operano i medici di base. Questa trasformazione sarà evidente soprattutto in alcune regioni del mondo, come gli Stati Uniti, dove sono già visibili alcuni cambiamenti. Qualche esempio? “La maggior parte dei medici, in particolare i medici di base, - spiega Wagner – operano nel tradizionale modello a pagamento, in cui vengono pagati in base al volume”. Per semplificare il concetto, più si è malati, più vi è la necessità di usufruire di servizi e quindi i medici vengono pagati maggiormente.

Tuttavia, oggi, alcune società come UnitedHealth Group, Humana e Agilon, “stanno sviluppando nuovi modelli che premiano i medici per mantenere i pazienti in salute e fuori dall’ospedale”. Questo potrebbe trasformare radicalmente il mondo sanitario: avere pazienti sani diventerebbe l’obiettivo dei medici di base. In questo modo cambierebbe anche la posizione dei GP (general practitioner) nella grande piramide dell’assistenza sanitaria, mettendoli in cima in un sistema sanitario che negli Stati Uniti è molto costoso.

Secondo una recente inchiesta di Forbes, un americano di 21 anni spende in media 315 dollari al mese per il pacchetto base dell’assicurazione sanitaria, e il costo sale con l’età e a differenza delle necessità. Anche il costo di interventi necessari, o di routine, come un parto, risulta molto alto, valendo almeno il 20% in più della stessa operazione in Svizzera, che è uno degli stati con la sanità più cara al mondo.


È quindi chiaro che l’ondata di innovazione sta colpendo direttamente lo sviluppo dei servizi sanitari, e per questo potrebbe essere proprio il momento giusto per investire in aziende che ambiscono a renderli migliori e più raggiungibili per tutti. Questi nuovi modelli rappresentano “un passo importante verso il raggiungimento di quello che viene descritto come il quadruplo obiettivo nel settore sanitario: migliori risultati, maggiore soddisfazione dei pazienti, maggiore soddisfazione del medico e costi pro capite più basso” conclude Wagner.

Cosa vorresti fare?