Giuliani: "Tassi bassi, grande chance, non solo un problema"

Rita Annunziata
1.10.2019
Tempo: 3'
I tassi bassi rappresentano un grosso problema, ma anche un'occasione per chiedere più tempo al cliente. Intervista a Pietro Giuliani, presidente di Azimut, che spiega in che modo risponde l'industria del risparmio gestito

Quale cambiamento vediamo nell'industria in questo momento?

"Sicuramente l'abbassamento dei tassi, non solo verso lo zero ma addirittura sotto zero. Questo sta creando delle problematiche che non erano pensabili. Nessuno di noi era abituato a pensare che si potesse lavorare con clienti che ti danno dei soldi per averne di meno, scegliendolo. Ovviamente nessun cliente è contento di darti dei soldi e averne di meno. Di conseguenza, gli investimenti che facciamo e il tempo che chiediamo al cliente di rimanere negli investimenti, è profondamente differente".

In che modo risponde l'industria?

"Credo che ci sarà sicuramente qualcuno che tenderà ad andare verso la grande dimensione, concentrandosi su standardizzazione dell'offerta ed economia di scala con taglio dei costi. Altri, come noi, cercheranno di cambiare l'offerta dei prodotti e agire sul tempo d'investimento. Quindi, gli strumenti non quotati, alternativi, che pagano un prezzo di illiquidità ma che consentono di avere ritorni molto più alti di investimenti normali, aiuteranno a superare l'empasse dei tassi bassi".

In che modo il private equity aiuta questo processo?

"Il private equity, come gli investimenti nel credito in supporto alle banche, aiuteranno una parte del portafoglio del cliente - che può essere resa illiquida concordandolo con quest'ultimo - ad andare verso investimenti come le infrastrutture. Questi ultimi, ad esempio, richiedono molto tempo ma danno rendimenti più alti di un normale investimento. Di conseguenza, oltre ad aiutare l'economia reale, si alza il rendimento del cliente, facendogli pagare il prezzo dell'illiquidità solo su quella parte di portafoglio che se lo può permettere. Superiamo i tassi bassi. Quindi di nuovo, tassi bassi, grosso problema, ma anche chance e occasione per chiedere più tempo al cliente che altrimenti, probabilmente, non ci avrebbe mai dato".
Giornalista professionista, è laureata in Politiche europee e internazionali. Precedentemente redattrice televisiva per Class Editori e ricercatrice per il Centro di Ricerca “Res Incorrupta” dell’Università Suor Orsola Benincasa. Si occupa di finanza al femminile, sostenibilità e imprese.

Cosa vorresti fare?

X
I Cookies aiutano a migliorare l'esperienza sul sito.
Utilizzando il nostro sito, accetti le condizioni.
Consenti