Il Value Investing per Amiral Gestion

27 Giugno 2019 · 4 min

Amiral Gestion sposa una filosofia basata sul value investing e sull’applicazione di un margine di sicurezza affidabile, calcolato fra il valore intrinseco della società e il prezzo di mercato. Francisco Rodríguez D’Achille, head of institutional business development di Amiral Gestion, presenta la strategia della società di asset management e il fondo Sextant Grand Large.

1. Outlook

“Ad Amiral Gestion non facciamo analisi macroeconomiche, perché siamo analisti fondamentali. Nonostante questo, seguiamo lo Shiller Pe per stabilire la nostra asset allocation ottimale. In particolare, oggi lo Shiller Pe ci dice che gli Stati Uniti hanno delle valutazioni molto alte, l’Asia è la regione più interessante non solo a livello di valutazioni ma anche nel miglioramento costante della corporate governance, e sull’Europa stiamo trovando delle opportunità interessanti su diversi livelli di Small e Mid Cap”.

2. Value investing

“Ad Amiral Gestion applichiamo una filosofia basata sul value investing, sul senso comune e l’applicazione di un margine di sicurezza molto affidabile, che viene calcolato fra il valore intrinseco della società e il prezzo di mercato. Questa differenza permette di acquistare società a un prezzo molto ragionevole e interessante”.

3. Il fondo

“Tutta questa strategia si riassume su un fondo d’investimento chiamato “Sextant Grand Large“, bilanciato e flessibile, che usa lo Shiller CAPE per determinare la sua esposizione all’equity globale”.

4. Tre parole

  • Qualità: all’interno di Sextant Grand Large selezioniamo le migliori società negli altri fondi d’investimento della casa, basate su uno screening qualitativo di 28 fattori, che applichiamo per poi dare una nota qualitativa finale
  • Consistenza: Sextant Grand Large ha realizzato il 10% di performance annualizzate in 16 anni di storia, con una volatilità al di sotto del 5%
  • Razionalità: l’indice Shiller permette ai gestori di lavorare su quello su cui vogliono focalizzarsi, ovvero lo stock picking e l’analisi macroeconomica.

5. Asset Allocation

“Questo è un momento complesso di mercato perché i rischi assunti non hanno ripagato. Crediamo che l’esposizione ottimale da parte di Amiral Gestion sia al 30% di azionario globale più specifico sull’Asia, dove stiamo trovando delle opportunità interessanti e valutazioni molto sottovalutate, con un miglioramento costante della corporate governance; al 20% di obbligazionario globale e abbastanza flessibile; un’alta esposizione alla liquidità, una liquidità attiva e dinamica per approfittare delle condizioni complesse del mercato”.

6. Numero di posizioni

“Il fondo conta su circa 80 posizioni, ma il portafoglio è concentrato al 50% sulle principali 25 posizioni”.

7. Volatilità

“La volatilità storica di Sextant Grand Large si trova al di sotto del 5% perché lavoriamo con società di alta qualità e con poca fluttuazione sul mercato. La volatilità a tre anni si trova al di sotto del 2%”.

8. Obiettivo

“L’obiettivo del fondo è la generazione di alpha in modo regolare nel tempo, quindi battere il suo indice di riferimento negli anni, come tutte le strategie di Amiral Gestion. L’unica differenza di Sextant Grand Large, è che è stata fatta per un profilo più conservativo di lungo termine”.

9. A chi si rivolge il fondo

“Il fondo si rivolge a tutti i tipi d’investitori con un orizzonte minimo temporale di 5 anni”.

10. Spiegalo al cliente

“La caratteristica principale di Sextant Grand Large è che ti aiuta a stabilire l’asset allocation ideale, quindi ti dimentichi della situazione dei mercati e la strategia lo fa da sola, sempre con la generazione di alpha come obiettivo primordiale”.