Private banking, le sfide per la seconda metà dell'anno

09 Luglio 2019 · 3 min

Mifid2, repressione finanziaria e innovazione tecnologica: sono alcune delle sfide del private banking per la seconda metà dell’anno. Filippo Casolari, vicedirettore generale di Cassa Lombarda, spiega quali sono le opportunità aperte da Mifid2 e quali saranno le esigenze dei clienti in termini di investimenti

Quali sono le sfide del private banking del 2019?

Il 2019 è un anno molto positivo per l’andamento dei mercati finanziari, ma presenta alcune complessità di carattere strutturale che riguardano il private banking:

  1. Mifid2 a pieno regime
  2. la repressione finanziaria
  3. una rinnovata spinta da parte dell’innovazione tecnologica, che condiziona fortemente anche i servizi finanziari
  4. un cliente sempre più informato, esigente e demanding.

Mifid2 apre anche delle opportunità?

Mifid2 è un catalizzatore di nuove competenze e opportunità per incrementare la fidelizzazione e la soddisfazione del cliente. Parla di protezione, trasparenza e interazione personalizzata. E’ un’opportunità straordinaria per il private banking di differenziarsi ulteriormente dal retail banking.

Quali sono le nuove esigenze dei clienti in termini di investimenti?

Ne citerei tre. Una crescente domanda di protezione dai rischi geopolitici, da volatilità di mercato e dai rischi insiti nei passaggi generazionali, che deriva anche da un contesto di mercato molto anemico da un punto di vista dei rendimenti attesi. Il secondo tema è quello della gestione efficace dell’eccesso di liquidità. I clienti private, per definizione, hanno una parte di patrimonio che va oltre le esigenze di gestione ordinaria di liquidità. Oggi questo eccesso di liquidità è opportuno investirlo almeno in parte sui mercati privati e non su quelli quotati, cioè private equity e private debt che – a fronte di una minore liquidità – hanno maggiori rendimenti attesi. Infine c’è un tema di sensibilità agli impatti sociali e ambientali, che condizionano e orientano sempre più questa tipologia di clientela nelle proprie scelte finanziarie.