Claudio Devecchi

Docente di Strategia e Politica Aziendale presso l’Università Cattolica di Milano
ItalyUniversità

Docente e ricercatore e di grande esperienza, Claudio Devecchi insegna Strategia e Politica Aziendale presso l’Università Cattolica di Milano e si occupa di studi sulla gestione delle imprese di famiglia.

Claudio Devecchiè nato a Milano e ha tre figli.Si è laureato in Economia Aziendale con lode all’Università Bocconi nel 1974, specializzato presso la London Business School e diplomato International Teacher’s Program.

Dottore commercialista, nel corso della sua carriera accademica ha lavorato in quattro università. Ha insegnato per oltre 25 anni Metodologie e Determinazioni Quantitative d’Azienda all’Università Bocconi di Milano e Economia aziendale, Contabilità e bilancio, Analisi di bilancio presso le Università degli Studi di Bari e di Brescia.

Già ordinario di Programmazione e Controllo all’Università Cattolica di Milano dal 1991, è attualmente docente di Strategia e Politica Aziendale e Management.

Nel 1992 ha costituito l’Associazione per gli Studi Aziendali e Manageriali (ASAM), della quale è Direttore Scientifico e Presidente, coordinando i ricercatori su temi di studio innovativi in campo aziendale.

Negli anni, Claudio Devecchisi è impegnato in diverse attività di ricerca su temi come budget IT nelle aziende, processi di aziendalizzazione negli ospedali ed evoluzione del ruolo del CFO. Dal 2006 si occupa di studi sulla gestione delle imprese di famiglia. Dallo stesso anno dirige l’Associazione CERIF (Centro di Ricerca sulle Imprese di Famiglia).

Nel 2008 ha costituito, insieme a Mons. Franco Buzzi e il professor Giorgio Ricchebuono, la Fondazione Cardinale Federico Borromeo a sostegno della Biblioteca Ambrosiana. Si tratta di un ente, come la descrive lo stesso Devecchi, «socialmente utile e culturalmente stimolante per far conoscere i tesori della Biblioteca».

Autore di numerose pubblicazioni, Claudio Devecchiè anche editorialista deIl Sole 24 ore. Attivo anche in AIPB, l’Associazione Italiana Private Banking, ne è vice presidente vicario fin dalla sua fondazione e rappresentante di ASAM e di CERIF.