PREVIOUS ARTICLENEXT ARTICLE

Azimut, a giugno raccolta a 702 mln grazie all'Egitto

Azimut, a giugno raccolta a 702 mln grazie all'Egitto

Salva
Salva
Condividi
Redazione We Wealth
Redazione We Wealth

09 Luglio 2019
Tempo di lettura: 2 min
Tempo di lettura: 2 min
Salva
  • Raccolta netta mese di giugno: 702 milioni di euro

  • Raccolta totale da inizio anno: 2,7 miliardi di euro

  • Raccolta netta mese di maggio: 164 milioni di euro

  • Raccolta netta mese di aprile: 471 milioni di euro

L’ultima acquisizione in Egitto spinge al rialzo la raccolta di Azimut. A giugno la raccolta della società guidata dal presidente Pietro Giuliani raggiunge i 702 milioni di euro

Come anticipato dal presidente Pietro Giuliani qualche giorno fa, il gruppo Azimut ha registrato nel mese di giugno 2019 una raccolta netta positiva per circa 702 milioni di euro. La raccolta mensile è in crescita anche rispetto al mese scorso: a maggio infatti era stata positiva per circa 164 milioni. Un risultato, spiega una nota, che ha consentito al gruppo di raggiungere unaraccolta complessiva da inizio anno di quasi 2,7 miliardi, in aumento del 12% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.

La spinta alla raccolta del gruppo guidato da Giuliani, nel mese, viene dall’egitto. A giugno si è infatti perfezionato l’acquisto di Rasmala Egypt Asset Management (rinominata Azimut Egypt Asset Management), uno dei maggiori operatori indipendenti in Egitto attivo nel risparmio gestito, specializzato nella gestione di portafogli conformi alla Sharia e con una forte esperienza nelle strategie azionarie. Al netto del consolidamento delle masse da quest’ultima, il gruppo Azimut ha conseguito nel mese di giugno una raccolta netta positiva di circa 340 milioni, di cui quasi l’85% dall’Italia.

dati di raccolta Azimut
Tabella dati di raccolta Azimut

Il totale delle masse comprensive del risparmio amministrato si attesta a fine giugno a 55,9 miliardi, di cui 43,5 miliardi fanno riferimento alle masse gestite. Positiva nel semestre l’attività di reclutamento in Italia di consulenti finanziari e private banker: nel primo semestre del 2019 il gruppo e le sue divisioni hanno registrato 90 nuovi ingressi, portando il totale di Azimut a fine giugno a 1790 unità.

Pietro Giuliani, presidente del gruppo, commenta: “Concludiamo il primo semestre dell’anno con un raccolta di 2,7 miliardi di euro, superiore del 12% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente a dimostrazione delle capacità di crescita del gruppo che si riflettono per la clientela in una performance media ponderata netta da inizio anno del +6,6%. Un risultato ottenuto grazie anche ai robusti flussi registrati a giugno che, al netto dell’acquisizione in Egitto, sono per la gran parte frutto dell’attività della rete di consulenti finanziari e private banker in Italia”.

Pietro Giuliani, presidente di Azimut
Redazione We Wealth
Redazione We Wealth
Condividi l'articolo
LEGGI ALTRI ARTICOLI SU:RetiAzimutConsulenti
ALTRI ARTICOLI SU "Reti"
ALTRI ARTICOLI SU "Azimut"
ALTRI ARTICOLI SU "Consulenti"