Paolo Zulian

Responsabile direzione private banking di Banca Euromobiliare

“Bisogna conoscere il passato per capire il presente e orientare il futuro” (Tucidide)

About

Paolo Zulian nasce a Vicenza nel febbraio del 1970. Si appassiona sin dagli anni giovanili al mondo della finanza e delle imprese: vive infatti quotidianamente la ricca e effervescente realtà economica del nord-est che caratterizzerà in modo inequivocabile il suo approccio al mondo del lavoro definendo in lui un pragmatismo e un orientamento al risultato che non lo abbandoneranno più. Nel 1996 inizia la sua carriera nel Banco Ambrosiano Veneto che lo porterà a ricoprire il ruolo di uno dei più giovani private banker del Gruppo Intesa. Qui completa la sua formazione con il conseguimento del master banking & financial diploma e con la selezione dei migliori private banker in un progetto di alta formazione con Sda Bocconi. Il suo passaggio nella direzione generale di Banca Popolare di Vicenza lo porta a perfezionare le sue conoscenze in merito a prodotti e servizi nel wealth management. Nel 2007, in netta controcorrente per un profilo bancario, decide di investire il suo tempo in un executive master in business administration biennale al fianco di imprenditori e manager, presso la Business school della Fondazione Cuoa. Nel 2011 entra nel gruppo Credem, dove attualmente è responsabile della direzione private banking di Banca Euromobiliare. Dal 2011 al 2014 è stato area manager del Triveneto, sempre in Banca Euromobiliare. Dal 2014 al 2016 direttore commerciale di Euromobiliare a.m. e poi responsabile del wealth contact nell’ambito del global wealth advisory. Dal 2016 al 2017 capo mercato private banking in Credem. Sposato con due figli che adora, di cui uno naturale e una bimba etiope adottata, ama trascorrere il suo tempo libero in viaggio con la famiglia alla scoperta di luoghi ancora inesplorati e ricchi di storia e simbolismo. Unico appuntamento fisso è Parigi, città di cui subisce il fascino ineluttabile. Personalità ecclettica, non si stanca mai di affrontare le letture più disparate, dalla manualistica storica all’analisi della psicologia e della sociologia. Tra i suoi libri preferiti “Niente teste di cazzo” di James Kerr, che al meglio rappresenta la sua filosofia di team, e tutto ciò che riguarda la cultura israeliana. Tra i suoi personaggi preferiti evidenzia senza alcun dubbio Charles Maurice De Talleyrand e Napoleone.   Competenze distintive:
  • Passaggio generazionale
  • Team building
  • M&A

Talents nello stesso settore

X
I Cookies aiutano a migliorare l'esperienza sul sito.
Utilizzando il nostro sito, accetti le condizioni.
Consenti