Raffaele Mauro

Managing Director di Endeavor Italia
ItalyTop executive

“We’ll have one job description in future: Creative, Adaptive Problem Solver” (Vivienne Ming)

Raffaele Mauro è nato a Chieti nel 1980. Appassionato di tecnologia, finanza e geopolitica, dopo la laurea in Economia si è spostato a Milano per un Ph.D in Bocconi sul caso Olivetti. Ha ottenuto l’MPA ad Harvard con specializzazione in finanza internazionale e ha frequentato il Graduate Studies Program presso la Singularity University nel campus NASA Ames.

Dopo le prime esperienze nel mondo del supporto alle imprese e della ricerca, nel 2010 ha sviluppato la sua carriera lavorativa nel settore del venture capital in Annapurna Ventures (ora United Ventures) dove ha gestito investimenti in imprese high tech. Si è poi spostato nel 2013 nel fondo P101 e infine, nel 2014, in Intesa Sanpaolo come capo dell’ufficio dedicato alla finanza per l’innovazione. Durante questa esperienza ha avuto modo di creare nuovi prodotti finanziari su misura per le aziende di nuova generazione. In passato ha collaborato anche con l’American Chamber of Commerce, Confindustria, il Collegio di Milano e Harvard Business Review-Italia.

Nel 2016 ha cambiato rotta e si è occupato dell’apertura di Endeavor in Italia, organizzazione che supporta le imprese ad alta crescita su scala internazionale. Ora ricopre il ruolo di managing director, contribuendo con il suo team al supporto di 42 imprenditori di 25 aziende nell’accesso ai mercati, ai capitali e al talento.

Raffaele Mauro è anche junior fellow presso l’Aspen Institute, young leader presso lo US-Italy Council, fa parte del gruppo “Young European Leaders – 40under40”, del gruppo Future Leaders dell’ISPI e dell’advisory board dei Global Shapers, nodo del World Economic Forum. Supporta regolarmente imprese ad alta crescita come, ad esempio, Multiply Labs (Y Combinator 2016) e Strive.

E’ autore di due libri “Hacking Finance” e “Quantum Computing: tecnologia, applicazioni, investimenti”.