Food for Thought- Consulenza, tecnologia e normativa - La view di Ethenea

Virginia Bizzarri
Virginia Bizzarri
31.7.2018
Tempo: 3'
«In un'ottica Mifid II, il FinTech rappresenta un'opportunità e una minaccia allo stesso tempo». L'intervista a Michele Cicoria, business development senior manager Ethenea Independent Investors.

Quali effetti vi aspettate da MiFid II e FinTech sul mercato italiano?

Quello dell'innovazione tecnologica in ambito finanziario, da cui deriva il nuovo fenomeno del FinTech, è un processo inarrestabile. Esso può però essere governato, perché al centro c'è la relazione umana: quella che unisce il consulente al suo cliente. In un'ottica MiFid II, FinTech rappresenta un'opportunità e, allo stesso tempo, una minaccia, nella misura in cui l'uomo andrà a cedere sovranità nella relazione tra investimento e esigenza del cliente. Noi di Ethenea crediamo ancora nell'importanza della relazione tra uomo e uomo e in questo cerchiamo di essere maggiormente presenti in una logica MiFid II, andando a creare un modello di servizio che possa unire le competenze, la trasparenza, l'etica e l'attenzione al cliente, tutti aspetti insostituibili dalla macchina, unitamente alle nostre capacità di gestione del risparmio.

Come si inserisce quanto detto nella vostra logica di servizio?

Questo approccio viene implementato nel nostro modello di servizio attraverso una puntualità di dato e un accesso informativo alla nostra sala operativa di estremo dettaglio. Al contempo, affianchiamo un format educativo di auto-consapevolezza per supportare i nostri partner denominato Ethenea Masterclass. Si tratta di percorsi di formazione certificati, che permettono di avere crediti EFPA e che vanno a consolidare le abilità necessarie per superare tutte quelle frizioni che si possono generare dall'implementazione MiFid II nella relazione tra cliente e consulente.

Cosa vorresti fare?

X
I Cookies aiutano a migliorare l'esperienza sul sito.
Utilizzando il nostro sito, accetti le condizioni.
Consenti