GLOSSARIO SULLA SOSTENIBILITÀ #L'ACCORDO DI PARIGI

Irene Fassini
12.1.2022
Tempo di ascolto: 10'

«Un ponte costruito tra le parti a Glasgow per raggiungere l'obiettivo di contenere il surriscaldamento globale entro un grado e mezzo dai livelli pre-industriali». Sono le parole Patricia Espinosa, segretaria esecutiva della Convenzione quadro delle Nazioni unite sui cambiamenti climatici, in chiusura della 26esima conferenza sul clima di novembre 2021. Il patto di Glasgow, da alcuni ritenuto un fallimento, da altri il miglior compromesso possibile, inverte la priorità degli obiettivi stabiliti nel 2015 a Parigi: il tetto massimo del grado e mezzo diventa prioritario, mentre quello dei due gradi la riserva. La Cop 26 ha anche fissato le linee guida per tre punti definiti a Parigi, ma mai attuati: l'intesa sull'utilizzo del mercato del carbonio internazionale per la riduzione delle emissioni a livello nazionale, le norme sulla trasparenza sui risultati della decarbonizzazione e quelle attuative dell'accordo. Ma che cos'è l'accordo di Parigi e cosa prevede? Ne abbiamo parlato con Federica Fontana, Sales manager di Fidelity International, nella prima puntata della collana di podcast Glossario sulla sostenibilità.


La redazione vi consiglia altri articoli

Cosa vorresti fare?

X
I Cookies aiutano a migliorare l'esperienza sul sito.
Utilizzando il nostro sito, accetti le condizioni.
Consenti