La finanza punta sul pianeta, Anasf: “Dare voce ai giovani”

Rita Annunziata
23.2.2021
Tempo di lettura: 3'
Sebbene il 40% dei clienti dell'industria del risparmio dichiari di considerare l'impatto delle proprie scelte d'investimento sul pianeta, c'è chi lamenta una scarsa proattività dei consulenti sul fronte della finanza...

Luigi Conte, presidente di Anasf: “Non è solo una questione di sensibilità, ma anche di preparazione. Strategico un patto intergenerazionale”

Secondo un'indagine Consob, gli investitori considerano i consulenti come il canale informativo più adeguato (78%) seguito dalle istituzioni pubbliche (41%)

Sul fronte degli investimenti sri, l'Europa è uno dei player principali a livello globale. Ben posizionata anche l'Italia, dopo Regno Unito e Francia

Secondo una recente indagine Consob presentata in occasione del convegno inaugurale di ConsulenTia 2021, il 40% dei clienti dell'industria del risparmio gestito dichiara di tenere particolarmente in considerazione gli impatti ambientali e sociali dei propri comportamenti nelle scelte finanziarie d'investimento. Eppure, solo il 19% afferma di possedere prodotti sostenibili e unicamente il 13% si ritiene “ben informato” sul tema. Se si considera poi la proattività dei consulenti finanziari nel proporre tale tipologia di investimenti, la situazione sembrerebbe ancora vacillare. Uno studio condotto dal Forum per la finanza sostenibile in collaborazione ...

Caro lettore,
per continuare ad informarti con i nostri contenuti esclusivi accedi o registrati GRATUITAMENTE!

Solo così potrai:

  • Continuare ad informarti grazie ai nostri contenuti come articoli, guide e white papers, podcast, dirette
  • Richiedere di essere contattato da un esperto
  • Fare una domanda sulla gestione del tuo patrimonio ed entrare in contatto con i migliori e esperti del settore GRATUITAMENTE
  • E tanto altro ancora

Cosa vorresti fare?

X
I Cookies aiutano a migliorare l'esperienza sul sito.
Utilizzando il nostro sito, accetti le condizioni.
Consenti