EVENTO « III° PRIVATE MARKET SUMMIT » Idee per capitali pazienti in un mondo che cambia EVENTO IN DIRETTA REGISTRATI

Whisky da record: 1,3 milioni di dollari per una botte di Macallan | WeWealth

Whisky da record: 1,3 milioni di dollari per una botte di Macallan

Lorenzo Magnani
Lorenzo Magnani
29.4.2022
Tempo di lettura: 2'
Una botte di Macallan, dimenticata da più di trent'anni in magazzino, è stata venduta per l'incredibile cifra di 1,3 milioni di dollari
Se si dimentica una banconota da 20 dollari nella tasca del cappotto e la si ritrova 30 anni dopo, non è un dramma: varrà pur sempre 20 dollari. Dimenticarsi di avere in cantina una botte di scotch sarebbe invece un errore imperdonabile. Il whisky raro ha infatti conosciuto una rivalutazione incredibile negli ultimi anni. Ne è testimone una botte di Macallan, acquistata nel 1988 per 6.275 dollari e venduta tre decenni dopo per quasi 1,3 milioni di dollari.
Il record di botte di whisky più costosa mai venduta all'asta, detenuto da un Macallan 30 anni re-racked Sherry hogshead venduto per 572.000 dollari attraverso Bonhams nel 2021, è durato solo un anno. Domenica scorsa, una botte di The Macallan è stata infatti acquistata da un acquirente americano sul sito di aste Whisky Hammer per l'incredibile cifra di 1.295.500 dollari.

Venduta per sole 5.000 sterline (circa 6.275 dollari al tasso di conversione attuale) dopo essere stata riempita il 5 maggio 1988, ha rivisto la luce solo oggi, con l'acquirente che sembrava apparentemente essersi dimenticato di averla acquistata. Tant'è che è stata la stessa distilleria, che aveva la botte d'oro in garanzia, a ricordare al suo proprietario che il suo whisky era rimasto a maturare in un magazzino.

Facendo due conti Whisky Hammer ha osservato come dalla botte, che vanta una capienza da 374, si potrebbero produrre 534 bottiglie da 700 millilitri ciascuna. Dal momento che la botte è stata venduta per quasi 1,3 milioni di dollari, il prezzo per bottiglia sarebbe dunque di 2426 dollari. Più del precedente record di 2,2 mila dollari a bottiglia che una botte di Bonhams aveva raggiunto.

"Quando questa botte è stata inserita nella nostra asta, sapevamo che aveva il potenziale per fare la storia", ha dichiarato Daniel Milne, fondatore e amministratore delegato di Whisky Hammer a Food and Wine. "Imbattersi in una botte di questa età, qualità e dimensioni è di per sé straordinario".

Da notare come lo scorso ottobre, una botte di Macallan 1991 è stata venduta per 2,33 milioni di dollari ad un'asta da VCL Vintners. Non si può considerare tuttavia questo un record, in quanto nella vendita era incluso anche un nft appositamente commissionatao dall'artista Trevor Jones.
Laureato in Finanza e mercati Internazionali presso l’Università Cattolica di Milano, nella redazione di We Wealth scrive di mercati, con un occhio anche ai private market. Si occupa anche di pleasure asset, in particolare di orologi, vini e moto d’epoca.

Cosa vorresti fare?