Lmvh compra Armand de Brignac, lo champagne di Jay Z

Lorenzo Magnani
Lorenzo Magnani
23.2.2021
Tempo di lettura: 2'
Jay-Z brinda con Arnault: Armand de Brignac, lo champagne iconico del cantante statunitense, è stato acquisito per il 50% da Moët Hennessy, il marchio vinicolo di Lmvh
Moët Hennessy, leader mondiale nel settore dei vini e alcolici di lusso con una presenza in oltre 140 paesi e parte del Gruppo Lvmh, il colosso del lusso francese, ha annunciato di avere acquisito il 50% di Armand de Brignac, lo champagne di Jay-Z, produttore discografico e imprenditore di fama internazionale.
Armand de Brignac si è distinta sin dal 2006 nel mercato degli champagne prestige, vantando una forte presenza nei mercati del Nord America, Asia ed Europa. Le sue bottiglie costosissime, diventate un cult nella fascia di popolazione più benestante di ogni paese, hanno spopolato le tavole di artisti e cantanti delle altre etichette. Senza dubbio almeno quella di Jay-z, nome d'arte di Shawn Corey Carter, la cui ossessione per questo champagne, al debutto scenico nel video del suo successo “Show me what you got” del 2006, lo ha portato ad acquistare nel 2014 le quote della Sovereign Brands, società della famiglia Berish che controllava all'epoca Armand de Brignac. Nei cinque anni successivi le bollicine di Jay-z sono diventate ancor più popolari, fino ad arrivare alle 5oo mila bottiglie vendute nel 2019.

“Sono orgoglioso di accogliere la famiglia Arnault all'interno della nostra. Siamo fiduciosi sul fatto che, grazie alla forza distributiva globale, di portafoglio e di esperienza di Moët Hennessy, Armand de Brignac riuscirà ad acquisire quel potere commerciale di cui ha bisogno per crescere ulteriormente” ha scritto in una nota ufficiale Jay-Z.

“Per anni abbiamo osservato il successo di Armand de Brignac e ammiriamo la sua capacità di sfidare alcune delle regole della categoria champagne. Chiamato spesso “Asso di picche”, il brand rompe le barriere e riflette il lusso contemporaneo, preservando le tradizioni dei terroir dello Champagne” ha commentato invece Philippe Schaus, presidente e ceo di Moët Hennessy che ha aggiunto: “stiamo entrando in questa partnership alla pari con Jay-Z e la sua famiglia con la stessa convinzione che siamo solo all'inizio di una storia meravigliosa. Insieme tracceremo un forte percorso di crescita che permetterà ad Armand de Brignac di accrescere la sua posizione di brand di lusso sia per i clienti attuali che futuri”.

Cosa vorresti fare?

X
I Cookies aiutano a migliorare l'esperienza sul sito.
Utilizzando il nostro sito, accetti le condizioni.
Consenti