Macklowe, torna la collezione del divorzio più tempestoso

Teresa Scarale
Teresa Scarale
25.2.2022
Tempo di lettura: 2'
La prima tornata aveva incassato da Sotheby's la cifra record di oltre 676 milioni di dollari. Con la serata conclusiva di maggio, la collezione familiare potrebbe diventare la più cara di tutti i tempi
Macklowe atto secondo. Sotheby's disvelerà la seconda parte della seconda collezione degli ex coniugi collezionisti il prossimo 16 maggio 2022 a New York. La prima tornata, andata in asta lo scorso novembre 2021 sempre nella Grande Mela, è stata un successo epocale: guanti bianchi (tutto esaurito) per le 35 opere stellari della raccolta, per un incasso pari a 676,1 milioni di dollari, cifra che rappresenta il record per una singola asta dedicata ad un'unica collezione, che in sé resta la seconda più cara di tutti i tempi (al numero uno c'è ancora la Rockefeller); non è detto però che con la vendita di maggio non diventi la più costosa di tutti i tempi. Le premesse ci sono tutte.
Le opere in asta a maggio saranno 30; tutte blue chip, ca va sans dire. Torneranno alcuni artisti già presenti nell'incanto di novembre. Per esempio Gerhard Richter, con il suo etereo Seascape del 1975: una rappresentazione della bellezza del mondo naturale, binomio giocoso (com'è nello stile dell'artista) tra fotografia e pittura (stima 25-35 milioni di dollari).

Macklowe, torna la collezione del divorzio più tempestoso
Gerhard Richter

Poi uno straordinario Andy Warhol, con una delle sue ultime opere – un monumentale autoritratto (stima 15-20 milioni), apparso in pubblico l'ultima volta nel 1996.

Macklowe, torna la collezione del divorzio più tempestoso
Andy Warhol

Ci sarà anche un Untitled di Mark Rothko del 1960, anno cruciale per la carriera dell'artista (stime 35-50 milioni).


Mark Rothko

Dopo il successo dei due dipinti di De Kooning offerti nella vendita di novembre (Untitled XXXIII del 1977, che ha totalizzato 24.393.000 dollari; e Untitled IV del 1983, che ha raggiunto 18.935.250 dollari), la vendita di maggio includerà altre due opere dell'artista: Untitled del 1961, e Untitled XIII del 1984.


Willem De Kooning

L'asta della collezione Macklowe offrirà anche opere di artisti come Jean Dubuffet, il cui radicale Grand Nu Charbonneux, testimonianza della sua svolta artistica, ha presenziato in quasi tutte le grandi mostre dedicate all'artista (stima 4-6 milioni di dollari). In generale, ciascuna delle opere in arrivo nella Evening Sale del 16 maggio riflettono un punto importante della vita creativa dell'artista.


Alberto Giacometti

Insieme, queste opere tracciano l'apice della produzione artistica occidentale degli ultimi ottanta anni, da Alberto Giacometti e Pablo Picasso fino a Sigmar Polke, passando per Cy Twombly, Roy Lichtenstein, Jeff Koons, Agnes Martin, Mark Grotjahn (e altri). Un'occasione imperdibile, anche solo per sognare. Qui uno dei modi per difendere le collezioni d'arte dai divorzi.


Sigmar Polke
Caporedattore Pleasure Asset. Giornalista professionista, garganica, è laureata in Discipline Economiche e Sociali presso l'Università Bocconi di Milano. Scrive di finanza, economia, mercati dell'arte e del lusso. In We Wealth dalla sua fondazione

Cosa vorresti fare?

X
I Cookies aiutano a migliorare l'esperienza sul sito.
Utilizzando il nostro sito, accetti le condizioni.
Consenti