Tempo prezioso da Christie's: orologi rari in asta a Ginevra

Teresa Scarale
Teresa Scarale
18.4.2018
Tempo di lettura: 3'
Non lo si può fermare, ma di certo lo si può scandire, e con grande bellezza: il tempo sarà il protagonista dell'asta che Christie's terrà a metà maggio a Ginevra, con l'Italia protagonista fra i lotti più ambiti. E in chiusura, un'irresistibile sorpresa.

Saranno 221 gli orologi, pressoché introvabili, che Christie’s metterà all’asta al Four Seasons Hotel des Bergues di Ginevra.

Sarà possibile acquistare il rarissimo Grand Complication di Patek Philippe, cronometro venduto solo ai clienti migliori e solo previa domanda scritta.

Non solo complicazioni cronografiche: verrà per la prima volta presentato al pubblico un autentico gioiello dell’ingegno manifatturiero svizzero, pezzo di cui attualmente non se ne conoscono uguali. Che cosa sarà?

tempo-prezioso-christies-orologi-rari-asta-ginevra_0
Patek Philippe, The Grand Complication 5208P, courtesy Christie's
Tempo da segnare: 221 orologi rari verranno messi all'asta da Christie's il prossimo 14 maggio. Luogo: il Four Seasons Hotel des Bergues di Ginevra. I pezzi hanno un anno di fabbrica che corre dal 1875 al 2018, come a dire che il tempo non ha epoca. Le basi d'asta vanno da 2000 a 1.000.000 di franchi svizzeri, e le attese di raccolta si aggirano sui 15.000.000 di franchi. Si tratta di manufatti appartenenti ai maggiori collezionisti privati europei. Saranno tre le collezioni più ambite di tutta la vendita. La Rare Patek Philippe Timepieces from an Important Private Collection, la The Property of an Important Swiss Private Collector e la an Important Private Italian Collection. Fra le collezioni appartenenti ad un singolo proprietario, la prima (lotti 93 – 103) rappresenta la più importante collezione di Patek Philippe moderni che sia mai giunta ad un'asta negli ultimi anni. Fra gli undici orologi troneggia l'introvabile “Grand Complication” reference 5208P, senza dubbio il pezzo forte dell'intera sezione e dell'intera vendita. Questo Grand Complication, come suggerisce il nome, è uno degli orologi da polso più complicati che Patek Philippe abbia mai costruito, venduto esclusivamente ai clienti migliori e solo tramite domanda scritta. Il pezzo qui in vendita è munito di garanzia originale. La seconda (lotti 136 – 182) comprende 47 orologi da polso dello scorso decennio messi insieme da un collezionista svizzero, tutti come nuovi e molti dei quali venduti con le scatole originali, certificati di autenticità, garanzia e libretto di istruzioni. La terza collezione, l'italiana (lotti 199 – 208) comprende esclusivamente Rolex da polso, fra i quali il rarissimo Daytona “Paul Newman” ref. 6264, con garanzia originale. La base d'asta per questo pezzo si aggira sui 150.000 – 250.000 franchi svizzeri. Fra gli orologi da taschino, il più prezioso è un Patek Philippe in oro 18 carati senza rivestimento, messa all'ora senza chiave e altre complicazioni che lo rendono uno dei più pregiati tourbillon del XX secolo. Sarà venduto con la documentazione originale firmata da Philippe Stern (la famiglia Stern è l'attuale proprietaria della maison, e Philippe ne è il presidente onorario dal 2009).
tempo-prezioso-christies-orologi-rari-asta-ginevra_2
Orologio da taschino in oro, courtesy Christie's
Fra i debuttanti assoluti in un'asta si segnala il Nautilus disegnato da Gérald Genta, ispirato all'oblò di una nave. Lo scorrere sportivo del tempo, si potrebbe affermare. Eleganza e sobrietà per questo pezzo con riferimento 5980/1400G-010.
tempo-prezioso-christies-orologi-rari-asta-ginevra_4
Nautilus, courtesy Christie's
Debutto assoluto anche per un gioiello, un pendaglio automatico musicale a forma di lucchetto. Unico al modo ad oggi nel suo genere, si pensa che il gingillino risalga al 1810. Un autentico piccolo capolavoro della grande manifattura svizzera, scoperto da poco e attribuito a Piguet e Capt. Oro, smalti, perle e diamanti sono i materiali di cui è fatto, anche se la sua preziosità è data soprattutto dall'ingegnoso meccanismo di automazione da cui ne è generata la melodia. La scena raffiguratavi rappresenta due Cupido intenti a forgiare e ad appuntire le loro frecce. Chissà che storia si annida in quei meccanismi. E che importa se non segnano ore e minuti. Se il tempo deve scorrere, è più piacevole che lo faccia a tempo di musica…
Caporedattore Pleasure Asset. Giornalista professionista, garganica, è laureata in Discipline Economiche e Sociali presso l'Università Bocconi di Milano. Scrive di finanza, economia, mercati dell'arte e del lusso. In We Wealth dalla sua fondazione

Cosa vorresti fare?

X
I Cookies aiutano a migliorare l'esperienza sul sito.
Utilizzando il nostro sito, accetti le condizioni.
Consenti