Monaco celebra la collezione di Davide Parmegiani

Alfredo Paramico
13.4.2021
Tempo di lettura: 2'
Alla Legend Group, casa d'aste specializzata in auto e gioielli d'epoca, arrivano gli orologi scelti della collezione di uno dei massimi esperti al mondo, Davide Parmegiani. Ecco i pezzi più interessanti, dal Vacheron Constantin oversize ai Rolex Datejust e Ovettone





Il prossimo 17 aprile si svolgerà l'asta di orologi presso la Monaco Legend Group (Mlg), casa d'aste da sempre specializzata nel settore delle auto d'epoca e dei gioielli. Nel 2019 l'ingresso di Davide Parmegiani nell'azionariato e, di conseguenza nel board della società, ha segnato una vera e propria svolta nella sua attività. Da sempre universalmente riconosciuto come uno dei maggiori esperti al mondo di orologi, Parmegiani nel corso degli anni è stato curatore di tutte le più importanti collezioni di orologi d'epoca. Non credo esista un collezionista che non si sia rivolto a lui per un acquisto importante, per pianificare una strategia della collezione ma anche solo per chiedere un'opinione, che l'esperto molto generosamente dispensa a tutti con passione e gentilezza.




monaco-celebra-la-collezione-di-davide-parmegiani_1
Dalla collezione di Davide Parmegiani





Assiduo frequentatore delle aste ginevrine e delle mitiche convention americane sin dalla fine degli anni ‘80, Parmegiani rappresenta per tutti un punto di riferimento indispensabile per chi vive la passione per gli orologi. Ho la fortuna di essere onorato della sua amicizia da più di 20 anni ormai, e posso senza dubbio alcuno affermare di aver visto con lui gli orologi più rari e importanti mai prodotti. Al tempo stesso ha avuto un ruolo determinante nello sviluppo della mia collezione personale. Il catalogo, consultabile presso il sito della casa d'aste è ricco di orologi estremamente interessanti e presenta un'offerta assolutamente variegata.

Da modelli Rolex anni ‘40, con quadranti e forme molto particolari fino ad alcune delle produzioni contemporanee più ricercate. Impresa molto ardua selezionare i tre orologi che preferisco ma, dopo svariate rivisitazioni del catalogo, la scelta è caduta sui seguenti tre. In primo luogo il Vacheron Constantin oversized (37mm è una dimensione di tutto rispetto e certamente inusuale per un orologio solo tempo degli anni '50) quadrante smalto policromo cloisonné raffigurante l'intero continente americano.




monaco-celebra-la-collezione-di-davide-parmegiani_3
Dalla collezione di Davide Parmegiani





La produzione di quadranti in smalto policromo è sempre stata estremamente limitata e solo poche manifatture hanno avuto la fortuna di produrre orologi con quadranti cloisonné. La bellezza di questo Vacheron, che molto probabilmente è un pezzo unico, non è solo il tema raffigurato, ma la luce che i colori del quadrante emanano. La generosa dimensione dell'orologio aggiunge ulteriore bellezza e importanza al quadrante. Rarissimamente si sono visti quadranti in smalto policromo di queste dimensioni.









La valutazione tra il mezzo milione e il milione di euro, rende omaggio all'importanza storica del segnatempo e non mi meraviglierei di assistere a una vera e propria battaglia in sede di asta, per aggiudicarselo. Il secondo lotto scelto è il Rolex Datejust in oro bianco con uno splendido quadrante di pietra diaspro rossa.

La presenza di quadranti "materici" non è nuova nella produzione Rolex degli anni 60-70: annoveriamo soprattutto su modelli Datejust quadranti in onice, malachite, lapislazzuli, meteorite, corallo, ma è la prima volta che vediamo su un Datejust un quadrante diaspro rosso. Tale pietra è utilizzata da molti secoli per le sue proprietà. I nostri antenati veneravano il diaspro come pietra sacra dai poteri metafisici, capace di proteggere chi la indossava e donare coraggio e saggezza. Veniva utilizzata dai guaritori per aiutare il prossimo, dai guerrieri come protezione in battaglia e da molte donne per ottenere più fertilità. Proprio gli antichi Egizi collegavano il diaspro rosso al fertile sangue di Iside. Veniva incastonata nelle collane da appendere al collo dei defunti.




monaco-celebra-la-collezione-di-davide-parmegiani_7
Dalla collezione di Davide Parmegiani





I Nativi Americani si riferivano a lui come al Sangue della Madre Terra. Lo utilizzavano per portare salute, idee e strategie. Un bellissimo bracciale in oro bianco prodotto per D'Agosto nonché un certificato di valutazione della Rolex Venezuela enfatizzano l'importanza dell'orologio ed evocano suggestive origini sudamericane. L'ultimo orologio del quale mi piacerebbe parlare è lo stupendo Rolex "Ovettone" 4467 in oro rosa. Si tratta della prima serie del celeberrimo modello DateJust, un modello che ha definito la storia della Rolex dagli anni ‘40 fino ai giorni nostri. L'orologio in questione è un rarissimo esemplare in oro rosa, dalle condizioni eccezionali e con un meraviglioso bracciale oyster in oro rosa. A mio personale avviso questo orologio è un vero e proprio punto di riferimento per chiunque voglia possedere un Rolex solo tempo degli anni 40, un orologio la cui valutazione è destinata a crescere nel tempo.









Ci terrei davvero a menzionare che forse è uno degli Ovettoni più belli ed interessanti che mi sia capitato di vedere. Ci sarà da divertirsi a Monaco e soprattutto vedremo cosa indicherà il barometro del mercato degli orologi!




Opinione personale dell’autore
Il presente articolo costituisce e riflette un’opinione e una valutazione personale esclusiva del suo Autore; esso non sostituisce e non si può ritenere equiparabile in alcun modo a una consulenza professionale sul tema oggetto dell'articolo. WeWealth esercita sugli articoli presenti sul Sito un controllo esclusivamente formale; pertanto, WeWealth non garantisce in alcun modo la loro veridicità e/o accuratezza, e non potrà in alcun modo essere ritenuta responsabile delle opinioni e/o dei contenuti espressi negli articoli dagli Autori e/o delle conseguenze che potrebbero derivare dall’osservare le indicazioni ivi rappresentate.
Napoletano, master in econometria
alla Bocconi, ha lavorato per 25
anni come investment banker,
a Londra, prima di trasferirsi
a Miami per dedicarsi alla sua
passione, gli orologi da collezione.
Oggi lavora come consulente e
dealer attraverso la A. Watches
Llc, società da lui fondata e
diretta. Ha collezionato alcuni
degli orologi più importanti della
storia dell’orologeria con un’enfasi
particolare sui Patek Philippe dagli
anni ‘30 agli anni ’50.

Cosa vorresti fare?

X
I Cookies aiutano a migliorare l'esperienza sul sito.
Utilizzando il nostro sito, accetti le condizioni.
Consenti