Lombard Odier, il wealth management ripensato con arte

Teresa Scarale
Teresa Scarale
7.5.2019
Tempo di lettura: 3'
Fabio Mancone, chief brand officer, Lombard Odier, ha fatto del "rethinking" la filosofia di wealth management della società. La stessa che ha dato vita a Dysfunctional, percorso di arte e design di confine alla Galle...

Riposizionarsi non significa rinnegare le origini. Anzi, vuol dire avere chiari i fondamenti del proprio brand e restare centrati verso la propria mission

Dysfunctional è un percorso che ripensa le funzioni dell'arte e del design in termini di sostenibilità e disruption del pensiero contemporaneo

Serve ciò che piace o ciò che è utile? Nel superamento della tradizionale dicotomia fra funzionalità e piacevolezza forse risiede il segreto del "rethinking" del wealth management di Lombard Odier. Ovverossia, la filosofia che Fabio Mancone, suo chief brand officer, ha infuso al riposizionamento del brand della banca privata svizzera. La stessa filosofia che ha dato vita insieme con la Carpenters Workshop Gallery a Dysfunctional, il percorso di arte e design di confine inaugurato il 7 maggio 2019 a Venezia, a latere della 58ma Biennale d'Arte. Un'impronta, quella del "rethinking", che sta portando a Lombard Odier una pioggia di riconoscimenti nell'...
caporedattore

Caro lettore,
per continuare ad informarti con i nostri contenuti esclusivi accedi o registrati GRATUITAMENTE!

Solo così potrai:

  • Continuare ad informarti grazie ai nostri contenuti come articoli, guide e white papers, podcast, dirette
  • Richiedere di essere contattato da un esperto
  • Fare una domanda sulla gestione del tuo patrimonio ed entrare in contatto con i migliori e esperti del settore GRATUITAMENTE
  • E tanto altro ancora

Cosa vorresti fare?

X
I Cookies aiutano a migliorare l'esperienza sul sito.
Utilizzando il nostro sito, accetti le condizioni.
Consenti