Fra Basquiat e Picasso il record è di Banksy

Teresa Scarale
Teresa Scarale
24.3.2021
Tempo di lettura: 3'
Star attesa delle Global Series of 20th Century Auctions di Christie's era Basquiat (e lo è stato, ma come da previsioni pre-vendita). Ha invece sbancato le attese Banksy, che con il suo disegno dedicato al personale sanitario Covid ha ottenuto il suo record personale, incassando oltre sei volte la stima iniziale. E tutto il ricavato andrà in beneficenza
Christie's puntava sullo splendente Guerriero di Basquiat per conquistare il mercato asiatico, e ci è riuscita. Ma senza sorprese. Presentato come “il più costoso dipinto occidentale mai venduto su una piazza asiatica”, il quadro di Jean-Michel Basquiat ha incassato 41,8 milioni di dollari Usa nell'asta mono-lotto di Hong Kong del 23 marzo 2021. Cifra ragguardevole, ma in linea con la stima pre-asta che dava una forchetta di 31 milioni – 41 milioni di dollari.
fra-basquiat-picasso-record-banksy_1
Basquiat e Picasso, il primo presente a Hong Kong, il secondo a Londra, nell'asta di Christie's 20th Century Art Evening and The Art of the Surreal Sales.
A stupire è stato invece l'altro enfant terrible della giornata, Banksy, che il suo Game Changer sotto il martelletto di Londra ha ottenuto il suo record personale. Il risultato finale è andato oltre sei volte la stima bassa iniziale: più di 16 milioni di sterline da una forbice di 2,5 – 3,5 milioni. Il ricavato andrà completamente in beneficenza al sistema sanitario nazionale britannico. Un risultato che getta la luce di un sorriso sul periodo più buio della pandemia. Il quadro comparve misteriosamente – in puro stile Banksy – il 6 marzo 2020 al Southampton General Hospital. A un anno di distanza quel dipinto, con la benedizione dell'autore, è stato messo all'asta da Christie's nella sua vendita serale dedicata all'arte del XX e del XXI secolo.
fra-basquiat-picasso-record-banksy_3
Game Changer mostra un bambino che gioca con alcuni pupazzi – supereroi. Ma Batman e l'Uomo Ragno giacciono in un cestino. Il ragazzino preferisce giocare con una bambola-infermiera dotata di mascherina. È lei il vero supereroe. Alla sua comparsa, il quadro fu accompagnato da un biglietto che recitava più o meno così: «Grazie per tutto quello che state facendo. Spero che questo illumini almeno un po' questo luogo, anche se è solo in bianco e nero». L'opera infatti è monocromatica, ad eccezione della croce rossa sull'uniforme dell'infermiera.
Nella stessa triade di aste un autoritratto del 1988 di Basquiat ha realizzato oltre nove milioni di sterline. Picasso sempre sulla cresta dell'onda con Femme nue couchée au collier (Marie-Thérèse), 1932, che è passata di mano per 14,5 milioni di sterline. Femme assise dans un fauteuil noir (Jacqueline), 1962, è stata aggiudicata invece per 9,6 milioni di sterline.

La ventesima edizione di The Art of the Surreal Evening Sale ha incassato compessivamente 48.426.000 di sterline / 66.973.158 di dollari / 56.125,734 di euro. Il tasso del venduto è stato dell'85%, del 90% considerando il valore. Si tratta del secoondo più alto risultato di un'asta dedicata al dadaismo e al surrealismo.
caporedattore

Cosa vorresti fare?

X
I Cookies aiutano a migliorare l'esperienza sul sito.
Utilizzando il nostro sito, accetti le condizioni.
Consenti