James Bond, venduta la fede nuziale del suo unico matrimonio

Giulia Bacelle
Giulia Bacelle
11.2.2022
Tempo di lettura: 3'
Le prime aste dedicate ai gioielli del 2022 fanno sognare i collezionisti, ma anche i cinefili. Presentata la fede nuziale dell'unico matrimonio di James Bond
Il film era On her majesty's secret service, l'anno il 1969, l'evento l'unico matrimonio di 007. Un capitolo memorabile per gli appassionati dell'agente segreto, ma anche per quelli di gioielli, tanto da far triplicare la stima massima al simbolo di quell'unione: l'anello All the time in the world, che lo scorso giovedì è stato battuto da Sotheby's Londra per 56,700 sterline. La fede nuziale è il secondo dei due esemplari creati dal gioielliere Charles de Temple e utilizzati come oggetto di scena durante il matrimonio tra Bond (George Lazenby) e la contessa Teresa de Vicenzo (Diana Rigg) passato per le mani della casa d'aste: il primo era stato venduto nel 2019, totalizzando 52,500 sterline contro una stima pre-asta di 6,000-8,000 sterline.

James Bond, l'anello del suo unico matrimonio


L'anello in oro bicolore presenta infatti un design unico: a un occhio esperto non sfuggono le lettere dorate che compongono la frase All the time in the world, titolo della iconica colonna sonora del film intonata da Louis Armstrong e ultime parole del film pronunciate da Bond al capezzale della moglie, assassinata poco dopo la cerimonia. L'interesse per il prezioso non è tuttavia recente. Fin dalla sua creazione, All the time in the world ha infatti riscontrato un interesse tale da spingere de Temple a realizzarne una edizione limitata di 50 copie, dal design simile all'originale ma recante la parola love al posto di time.


Charles de Temple, anello All the time of the world, anni Sessanta, £56,700. Courtesy: Sotheby's.


 

Gli altri lotti dell'asta di Sotheby's


Il gioiello è uno fra i 172 lotti presentati da Sotheby's Londa all'interno dell'asta online Fine jewels (3-10 febbraio), che ha visto la casa d'asta registrare un totale di 1,731,240 sterline per preziosi di diverse epoche e designer, dalle demi-parure di metà Ottocento agli anelli contemporanei, da Graff fino a Jar, Bulgari e Cartier. Top lot dell'asta, un anello in oro bianco con un diamante taglio brillante da 4,59 carati, venduto per 94,500 sterline. Magnifico anche un anello degli anni Trenta in platino con diamanti taglio brillante e taglio carré e uno smeraldo ovale da 2,90 carati, all'incanto per 56,700 sterline.


Anello in oro bianco con un diamante, £94,500. Courtesy: Sotheby's.



Anello in platino con diamanti e smeraldo, anni Trenta, £56,700. Courtesy: Sotheby's.


 

Prima asta di gioielli del 2022 anche per Christie's


Fatturato ancora superiore per Christie's, che in Jewels online (24 gennaio - 9 febbraio) ha totalizzato 5,183,500 dollari. Tra i 263 lotti presentati, un armonico e selezionato insieme di gioielli antichi e contemporanei, da diamanti bianchi a pietre colorate, fino a oggetti e orologi. Top lot un anello di platino presentante un diamante da 11,46 carati, all'incanto per 300,000 dollari. Magnifico anche un vanity case in giada di inizio Novecento dalla struttura in oro giallo e metallo dorato impreziosita da diamanti e pietre bianchi e colorate, venduta per 50,000 dollari contro una stima di 8,000-12,000.


Anello in platino con diamante, $300,000. Courtesy: Christie's.


 


Vanity case in giada, oro, diamanti e pietre, $50,000. Courtesy: Christie's.


 

 

Immagine di copertina: la scena del matrimonio di On her majesty's secret service, 1969. Courtesy: Sotheby's. 

Cosa vorresti fare?

X
I Cookies aiutano a migliorare l'esperienza sul sito.
Utilizzando il nostro sito, accetti le condizioni.
Consenti