L'Italia post lockdown vince negli immobili di lusso

Teresa Scarale
Teresa Scarale
20.8.2020
Tempo di lettura: 2'
Dopo l'emergenza covid e il lockdown, vola la domanda per gli immobili di lusso in Italia. Lo rileva Knight Frank
Se in tutto il mondo anche il mercato immobiliare crolla sotto i colpi della crisi pandemica, l'Italia contiene i danni. Il lockdown italiano è durato dal 9 marzo al 4 maggio 2020: uno dei più lunghi. E se l'economia – soprattutto nel secondo trimestre – è colata a picco, qualche settore ha riscontrato segnali sorprendenti. Come quello del mercato prime degli immobili: ville, casali, attici, masserie, case di campagna. Nel segno del lusso. E dell'aria aperta: come vuole il buon distanziamento fisico.
Knight Frank, leader nella compravendita degli immobili di lusso a livello internazionale, rileva un incremento di interesse nei confronti del real estate italiano di altissima gamma da parte della clientela internazionale. A partire dal 18 maggio, giorno in cui per legge sono riprese le visite immobiliari, la società ha visto aumentare nettamente la domanda di abitazioni lussuose in Italia soprattutto da parte dei clienti olandesi, britannici e tedeschi.
litalia-post-lockdown-vince-immobili-lusso_2
Le visite in Toscana sono più che raddoppiate, attestandosi a un +120%.
litalia-post-lockdown-vince-immobili-lusso_4
caporedattore

Cosa vorresti fare?

X
I Cookies aiutano a migliorare l'esperienza sul sito.
Utilizzando il nostro sito, accetti le condizioni.
Consenti