Il sarcofago di Notre-Dame: un tesoro sotto la cattedrale

Lorenzo Magnani
Lorenzo Magnani
24.3.2022
Tempo di lettura: 2'
Sotto Notre-Dame è stato trovato un misterioso antico sarcofago di piombo che ha attirato l'attenzione degli archeologi
Dopo l'incendio, la luce. A tre anni dalle immagini scioccanti della Basilica di Notre-Dame in fiamme, i lavori di restaurazione hanno dissotterrato l'inaspettato. Gli archeologi che lavoravano al restauro della cattedrale infatti si sono imbattuti in tombe di più di 850 anni nascoste sotto la chiesa gotica oltre a delle sculture. Ma il reperto più interessante sembrerebbe essere un misterioso sarcofago.
Stando alle dichiarazioni del Ministero della Cultura francese, gli operai hanno fatto la scoperta mentre installavano un'impalcatura per ricostruire la guglia caduta della chiesa. Quando si sono resi conto che c'era qualcosa di sepolto nel punto in cui il transetto attraversa la navata, la cattedrale ha chiamato subito l'Istituto di Ricerca Archeologica, che è rimasta decisamente sorpresa. "Il pavimento dell'incrocio del transetto ha rivelato resti di notevole qualità scientifica", ha scritto il ministro della cultura francese Roselyne Bachelot in una dichiarazione. Di grande rilievo in particolare è stata la scoperta di un sarcofago di piombo, probabilmente risalente al XIV secolo.

"Abbiamo visto un corpo molto ben conservato" ha detto al Telegraph l'archeologo capo Christophe Besnier durante un tour degli scavi. "Si possono intravedere pezzi di tessuto, capelli, e soprattutto un cuscino di foglie sopra la testa, un fenomeno ben noto quando i leader religiosi venivano sepolti". L'ipotesi più accreditata è infatti che il morto sia stato un dignitario religioso di alto rango. Gli storici sanno infatti di circa 400 persone sepolte a Notre Dame, tra cui vescovi e arcivescovi, e tutti gli indizi, al momento, portano a credere che il sarcofago di Notre Dame custodisca uno di questi alti prelati.

Gli archeologi hanno anche portato alla luce anche frammenti di sculture dipinte che probabilmente facevano parte di un divisorio ornato tipicamente installato tra il coro e la navata. Inoltre sotto il pavimento della Cattedrale è stata scoperta una fossa, che si pensa essere stata scavata intorno al 1230.

Tali scoperte hanno rallentato i lavori di restauro della Cattedrale, arrestandoli di fatto per quasi due mesi. Rallentamento che si aggiunge ai ritardi accumulati causa covid, con i lockdown che ne hanno impedito i lavori per lungo tempo. L'obiettivo di Macron, annunciato all'indomani dell'incendio del 2019, di riaprire Notre-Dame per le Olimpiadi di Parigi è ambizioso, ma non impossibile da raggiungere.
Laureato in Finanza e mercati Internazionali presso l’Università Cattolica di Milano, nella redazione di We Wealth scrive di mercati, con un occhio anche ai private market. Si occupa anche di pleasure asset, in particolare di orologi, vini e moto d’epoca.

Cosa vorresti fare?

X
I Cookies aiutano a migliorare l'esperienza sul sito.
Utilizzando il nostro sito, accetti le condizioni.
Consenti