Conto alla rovescia: poche ore a Expo Dubai 2020, anzi 2021

Teresa Scarale
Teresa Scarale
28.9.2021
Tempo di lettura: 2'
In ritardo di un anno a causa della pandemia verrà inaugurata l'attesissima edizione dell'Esposizione Universale della città emiratina, a tema “Connecting Minds, Creating the Future
Giovedì 30 settembre, avrà luogo la cerimonia di apertura di Expo 2020 Dubai – Connecting Minds, Creating the Future, prima Esposizione Universale dell'area MENASA (Middle East, North Africa, South Asia). Uno spettacolare show di un'ora e mezza per dare il via all'attesissimo evento che la pandemia aveva messo in pausa, e che aprirà al pubblico da 1/10/2021 al 31/10/2022. Le note stampa ufficiale parlano di «un big bang mozzafiato, capace di cambiare il modo in cui il mondo vede Dubai e gli Emirati Arabi Uniti». Amna Abulhoul, direttore creativo della Cerimonia parla di una «esperienza sensoriale, capace di innescare qualcosa dentro». Dello stesso tenore Tareq Ghosheh, responsabile degli eventi: «La cerimonia di apertura di Expo 2020 Dubai sarà la cerimonia di apertura dell'intero secolo». Molto forte la presenza del brand Italia.
Il padiglione del nostro paese reca la firma di Carlo Ratti, Italo Rota, Matteo Gatto e F&M Ingegneria. Proporrà un percorso espositivo con installazioni dimostrative della carica innovativa della sostenibilità. Con settanta partner istituzionali, più cinquanta imprese sponsor, quindici regioni e trenta atenei aderenti, l'Italia promuoverà un vasto programma di forum multilaterali. Dal clima allo spazio, passando per lo sviluppo urbano e la promozione del dialogo interculturale, fino alle nuove sfide della digitalizzazione nella salute, nell'agricoltura e nella blue economy.

Conto alla rovescia: poche ore a Expo Dubai 2020, anzi 2021

Protagonista della prima settimana di Expo Dubai sarà Venezia. La città lagunare, ritenuta modello (e auspicio) di lotta agli effetti dei cambiamenti climatici il 3 ottobre 2021 verrà sarà candidata a capitale mondiale della sostenibilità. Saranno gli artisti a narrare gli obiettivi dell'Italia del futuro. Il regista Gabriele Salvatores racconterà le bellezze artistiche e paesaggistiche delle 15 regioni partecipanti a questa edizione dell'esposizione universale, il nostro "saper fare" artigianale e tecnologico-manifatturiero. Per la prima volta sarà rappresentato negli Emirati Arabi Uniti il Nabucco di Giuseppe Verdi con il maestro Riccardo Muti alla direzione dell'orchestra Luigi Cherubini. Non mancheranno Roberto Bolle, Paolo Fresu, l'Orchestra di Piazza Vittorio, i "100 Cellos" con Giovanni Sollima & Enrico Melozzi, Nicola Piovani e Tosca con il concerto "Morabeza", Francesco De Gregori, la rassegna sul Teatro di Figura e di Animazione e quella cinematografica Notti d'autore curata dall'Anica, e l'esibizione il 24 novembre, il National Day dell'Italia, dell'orchestra dell'Accademia alla Scala.



Con il suo tema "Connecting Minds, Creating the Future", l'Expo offrirà l'opportunità di riflettere sul futuro, partendo dall'esperienza del covid e provando concretamente a farcela lasciare alle spalle.
Caporedattore della sezione Pleasure Asset di We Wealth. Giornalista professionista, garganica, è laureata in Discipline economiche e sociali presso l’Università Bocconi di Milano. Scrive di finanza, economia e mercati dell’arte. È in We Wealth dalla sua fondazione

Cosa vorresti fare?

X
I Cookies aiutano a migliorare l'esperienza sul sito.
Utilizzando il nostro sito, accetti le condizioni.
Consenti