PwC, capacità di investimento nel private equity ai massimi

Rita Annunziata
8.10.2019
Tempo di lettura: 3'
La capacità di investimento nel private equity è ai massimi storici, ma la riduzione dei costi non è più sufficiente a generare rendimenti. Lo rivela un sondaggio di PwC. “La soluzione è concentrarsi su altre leve di ...

“Negli ultimi anni vi è stata un'importante attenzione ai costi da parte delle aziende e dei fondi di private equity”, spiega Cristiano Valpolini di PwC

Secondo un sondaggio, la riduzione dei costi non è più sufficiente a generare rendimenti

Nell'ultimo biennio è calato il volume dei deal di successo

La capacità di investimento nel private equity è ai massimi storici. Ciononostante, nel difficile contesto finanziario di oggi, la riduzione dei costi – uno dei principali strumenti utilizzati dal private equity per effettuare le transazioni – non sarebbe più sufficiente a generare rendimenti. A rivelarlo è un sondaggio condotto da PwC, la società londinese di consulenza e revisione, che ha intervistato 100 private equity attivi sul mercato mondiale con l'obiettivo di fornire indicazioni concrete su come massimizzare il valore delle proprie operazioni. Secondo la ricerca, il 70% degli intervistati dichiara che la riduzione dei costi abbia contribui...

Caro lettore,
per continuare ad informarti con i nostri contenuti esclusivi accedi o registrati GRATUITAMENTE!

Solo così potrai:

  • Continuare ad informarti grazie ai nostri contenuti come articoli, guide e white papers, podcast, dirette
  • Richiedere di essere contattato da un esperto
  • Fare una domanda sulla gestione del tuo patrimonio ed entrare in contatto con i migliori e esperti del settore GRATUITAMENTE
  • E tanto altro ancora

Cosa vorresti fare?

X
I Cookies aiutano a migliorare l'esperienza sul sito.
Utilizzando il nostro sito, accetti le condizioni.
Consenti