Tutti pazzi per gli Etf! Il 2021 è già (quasi) da record

Lorenzo Magnani
Lorenzo Magnani
15.7.2021
Tempo di lettura: 3'
A guardare i flussi di capitale netti nei fondi indicizzati nei primi sei mesi dell'anno, è probabile che gli etf nel 2021 segneranno un altro record. All'insegna dell'azionario e dei portafogli modello

ETGI, società di analisi dati, ha riportato come i flussi netti negli exchange trade fund del 2021 abbiano quasi pareggiato in soli sei mesi quanto raccolto in tutto il 2020

Tra i comparti migliori in termini di flussi al primo posto ci sono gli etf posizionati sull’azionario globale, che  hanno attirato capitali netti per 459 miliardi di dollari

Gli etf sul reddito fisso hanno raccolto capitali a un ritmo più lento dei loro pari azionari quest'anno, con afflussi registrati pari a 112 miliardi di dollari

Il ritmo a cui i capitali stanno affluendo negli exchange traded fund non ha precedenti. Con mercati azionari che segnano nuovi massimi storici sempre più gestori patrimoniali si stanno infatti rivolgendo a questi veicoli di investimento per costruire i portafogli dei propri clienti. Al luccichio di indici dalle performance a due cifre l'incentivo di fare gestione attiva diminuisce. Risultato? 659 miliardi di dollari sono affluiti negli etf nei primi sei mesi del 2021: in tutto il 2020 si erano raccolti 767 miliardi di dollari. Un record che probabilmente sarà destinato presto ad essere riscritto. A riferirlo è uno studio ETGI ripreso dal Financial Times.
Tra i comparti migliori in termini di flussi al primo posto ci sono gli etf posizionati sull'azionario globale. Questi fondi hanno attirato capitali netti per 459 miliardi di dollari, eclissando il dato dell'anno scorso di 366 miliardi di dollari e quello dell'anno precedente di 283 miliardi di dollari. Il boom riflette in parte un forte rimbalzo dei prezzi delle attività dai loro minimi pandemici del 2020, ma mostra anche come i gestori di fondi stiano utilizzando gli etf come uno strumento importante nei portafogli. La rapida crescita dell'universo dei fondi indicizzati, con il fiorire di grandi operatori riconosciuti globalmente, ha portato il mercato a valere 9 mila miliardi di dollari. Il più di questa crescita si è fatta negli ultimi anni.  Ci sono voluti 15 anni perché gli iShares raggiungessero mille miliardi di dollari di asset, altri cinque anni per arrivare ai 2 mila miliardi e solo altri due anni per superare la soglia dei 3 mila miliardi", ha detto Salim Ramji, global head of iShares and index investments di BlackRock. L'asset manager prevede che il mercato globale si espanderà a 15 mila miliardi di dollari entro il 2025. L'unità iShares di BlackRock ha attirato flussi netti di 75 miliardi di dollari nel secondo trimestre di quest'anno e ha superato i 3 mila miliardi di dollari in attività a giugno. I flussi trimestrali sono stati in crescita rispetto ai 51 miliardi di dollari di un anno fa e hanno rappresentato la maggior parte degli afflussi complessivi del gestore patrimoniale (81 miliardi di dollari) degli ultimi tre mesi.
Secondo il Financial Times, le aree calde di crescita a lungo termine nel mondo degli etf sono tre: l'espansione dell'attività degli investitori nel reddito fisso, il nascente appetito per gli standard ambientali, sociali e di corporate governance ed infine la crescente preferenza per i portafogli modello - come quelli impostati secondo il dogma 60 (azioni)-40 (obbligazioni) - da parte dei consulenti patrimoniali. In particolare, secondo BlackRock, l'area a più forte crescita sarà proprio quest'ultima. Ci si aspetta infatti che negli Stati Uniti le attività detenute in portafogli modello saranno più che raddoppiate nel giro di cinque anni: da 4 mila miliardi a 10 mila miliardi di dollari. Per BlackRock questo si traduce, secondo le proprie stime, nel fatto che un terzo degli afflussi nei propri etf saranno in fondi impostati proprio su portafogli modello. Anche State Street, il terzo più grande fornitore di etf a livello globale, sta espandendo la sua attività di portafogli modello.

Fronte obbligazionario, gli etf sul reddito fisso hanno raccolto capitali a un ritmo più lento dei loro pari azionari quest'anno. Gli afflussi registrati sono stati pari a 112 miliardi di dollari nel 2021, rispetto ai 231 miliardi di dollari raccolti nel 2020. "Il reddito fisso è dieci anni indietro rispetto alle azioni nei rispettivi cicli di vita degli etf", ha detto Jason Bloom, responsabile della strategia etf a reddito fisso e alternative di Invesco che sottolinea come, prima del lancio dei nuovi etf, le aree del reddito fisso, compresi i titoli garantiti da attività e i prestiti bancari, non erano facilmente accessibili agli investitori al dettaglio e persino ai consulenti finanziari.

Cosa vorresti fare?

X
I Cookies aiutano a migliorare l'esperienza sul sito.
Utilizzando il nostro sito, accetti le condizioni.
Consenti