Più linee, una sola direzione: la gestione patrimoniale in Iccrea

We Wealth
Valeria Pasquini
21.4.2022
Tempo di lettura: 3'
Il Gruppo Bancario Iccrea amplia la proposta di linee di gestione patrimoniale. Certificazione Cei e linee ad hoc per il segmento business.
Le soluzioni “CEI” consentiranno al cliente di sottoscrivere una gestione patrimoniale sia con un profilo conservativo (attraverso la linea bilanciata 10%), che con un profilo di rischio più elevato attraverso la linea personalizzabile “Elite”, spiega David Karni, Responsabile Portafogli d'investimento di BCC Risparmio &Previdenza.
Vediamone le principali caratteristiche.

La certificazione Cei


Nel febbraio 2020, la Conferenza Episcopale Italiana (Cei, l'assemblea permanente dei vescovi italiani) ha presentato un documento denominato “La Chiesa cattolica e la gestione delle risorse finanziarie con criteri etici di responsabilità sociale, ambientale e di governance”. Il rapporto raccoglie un insieme di linee guida da seguire da parte degli enti ecclesiastici durante il processo di gestione e d'investimento delle risorse finanziarie. I criteri scelti sono in linea con i 17 obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite, a cui si aggiunge quello della 'salvaguardia della vita umana in tutte le sue forme e manifestazioni'. La Cei, al fine di selezionare le aziende che registrano performance migliori, ha deciso di fare affidamento a Nummus.info, società che valuta il rispetto e l'allineamento delle strategie di investimento a tali criteri. Una decisione ricalcata anche dalla Sgr del Gruppo Iccrea, Bcc Risparmio&Previdenza, che ha sottoscritto un accordo con l'azienda trentina per il monitoraggio della conformità degli investimenti a tali linee guida. “Ad oggi l'impatto sul mercato del risparmio gestito di tale approccio è in constante crescita ed è rappresentato da un numero sempre maggiore di gestioni patrimoniali, più di 300 Isin e oltre 60 miliardi gestiti”, aggiunge Alessio Guerriero Responsabile Wealth Management di Iccrea.

Le linee Attiva ed Elite con Certificazione di Conformità CEI


La gamma d'offerta delle Gestioni Patrimoniali di BCC Risparmio & Previdenza,a partire da maggio, si amplia con la proposta di nuove linee dedicate ai segmenti retail, private e aziende.
“All'interno della famiglia delle GP, e nello specifico nella linea attiva, abbiamo evidenziato la mancanza di un prodotto bilanciato, con 10% di esposizione azionaria accanto alle due bilanciate 60% e 30% (entrambe classificate come Art. 8), che insieme alle 4 Multilinea rappresentano l'offerta GP con requisiti Esg”, spiega Karni. Su questo presupposto, nasce il nuovo portafoglio, che si compone di due differenti tipologie di linee, entrambe con un'esposizione totalmente Esg e certificazione Cei.
La linea Attiva è rivolta ai patrimoni superiori ai 15.000€; la parte azionaria si compone solo di Oicr a basso rischio di sostenibilità con carattere globale, mentre la componente obbligazionaria ha esposizioni sia governative che di credito, coerente con i limiti di esposizione di rischio high yield e debito emergente vigenti all'interno del servizio InvestiperGP.
La linea Elite, anch'essa totalmente ESG, è personalizzabile e dedicata a patrimoni a partire da un milione.

Le linee business


A partire da giugno, saranno disponibili anche le gestioni patrimoniali “linea business”, rivolte al target di clientela azienda. Partendo dalla famiglia attuale Elite, che si compone di 4 linee flessibili, sono stati identificati tre profili di rischio differenti:

  • 100% obbligazionario, con volatilità massima 5%

  • Massimo 10% azionario, con volatilità massima 5%

  • Massimo 20% azionario, con volatilità massima 5%


“L'obiettivo principale delle linee, a cui si accede con una size maggiore di 250k, è quello di proporre alle aziende una valida soluzione con costi contenuti, che consenta da un lato di gestire in quota parte l'abbondante liquidità presente sui conti correnti delle BCC, e dall'altro di minimizzare il turn over dei sottostanti le GP, particolarmente onerosi in termini di registrazione delle operazioni per il cliente finale” conclude Karni.

Cosa vorresti fare?

X
I Cookies aiutano a migliorare l'esperienza sul sito.
Utilizzando il nostro sito, accetti le condizioni.
Consenti