Pandemia: i risparmi crescono sempre di più

Tempo di lettura: 2'
La pandemia ha portato incertezze e ha fatto crescere notevolmente il risparmio di tutti i cittadini nel mondo

Gli Usa hanno registrato un notevole aumento ad aprile 2020

Ma anche in Europa, Regno Unito e Giappone il trend di crescita c'è stato

Aumenta il risparmio. La pandemia e le restrizioni hanno incrementato il senso di insicurezza in tutto il mondo. E questo ha portato le persone a voler risparmiare il più possibile. Negli Usa, secondo l'ultimo report pubblicato da VisualCapitalist, il tasso di risparmio è arrivato alle stelle ad aprile 2020, raggiungendo un +30%, poi è seguita una flessione verso la fine dell'anno. All'inizio del 2021 la percentuale è tornata a crescere.
Ma non solo gli Usa hanno registrato questi trend. Anche in Europa l'anno scorso i risparmi sono cresciuti molto. La percentuale più alta si è registrata nei Paesi Bassi con un +24%. Guardando fuori dall'Ue un altro paese che ha visto una crescita importante nel risparmio è il Regno Unito con un +28%m seguito dal Giappone con il +22%.



Il nostro Paese non fa eccezione. E infatti la pandemia ha fatto aumentare il denaro sui conti correnti di ben 126 miliardi di euro nel giro di un anno, al seguito di una riduzione del Pil che è stata valutata in circa 168 miliardi di euro. Un trend che dunque non fa eccezioni.

I tassi di risparmio personale tendono ad aumentare molto durante le recessioni. E in questo caso un motivo è legato alle restrizioni (con i vari lockdown le opportunità di spesa sono drasticamente diminuite). Ma non solo, molti visto il periodo di incertezza che si stava affrontando hanno deciso di aumentare la quota dei loro risparmio in maniera precauzionale.

E dunque come si è visto ovunque le persone hanno reagito alla stessa maniera: risparmiando. Questo trend non è però ancora del tutto chiaro. C'è infatti ancora da stabilire, sottolinea il report, se ciò influenzerà o meno il consumo  e se questa tendenza continuerà ancora dopo la fine della pandemia. Negli Usa Biden ha dato il via ad un pacchetto di stimoli pari a 1,9 trilioni di dollari, destinati a famiglie, sussidi di disoccupazione, alle scuole, alle città e alle scuole. Oltre che una grossa fetta per il sistema sanitario nella lotta contro il virus. Sussidi che rimpolperanno le tasche di diversi americani. Da capire se poi questi stimoli si reinseriranno nel mercato oppure continuerà a prevalere la paura dell'incertezza.

Cosa vorresti fare?

X
I Cookies aiutano a migliorare l'esperienza sul sito.
Utilizzando il nostro sito, accetti le condizioni.
Consenti