A gennaio gli italiani risparmiano più di 12 miliardi

Teresa Scarale
Teresa Scarale
25.2.2021
Tempo di lettura: 2'
Nel primo mese del 2021 continua la corsa al risparmio gestito da parte dell'Italia. Fanno gola le azioni, soprattutto di fondi esteri. Generali si tiene stretto il vertice del podio per ammontare di patrimonio in gestione. I dati, nella consueta mappa mensile Assogestioni
Anche a gennaio 2021 gli italiani risparmiano. Molto. Le masse patrimoniali che i nostri connazionali hanno infatti dato in gestione ai professionisti dell'asset management nel primo mese del nuovo anno hanno raggiunto i 12, 5 miliardi di euro di raccolta netta. In particolare, 5,1 miliardi sono i flussi netti mensili destinati alle gestioni collettive, mentre quelli affidati alle gestioni di portafoglio sono 7,3 miliardi. Il patrimonio gestito in gestione all'industria sale quindi a circa 2.424 miliardi, risultato che segna un nuovo massimo storico.
Gli asset complessivi sono quasi equamente ripartiti tra le gestioni di portafoglio (1.216 miliardi) e le gestioni collettive (1.207 miliardi). I fondi aperti totalizzano sottoscrizioni per 4,6 miliardi, quelli chiusi per 474 milioni. Gli investitori hanno scelto in primo luogo i prodotti azionari (1,8 miliardi), sulla spinta soprattutto dei fondi azionari esteri (1,4 miliardi). Seguono in misura quasi simile da quelli monetari. I bilanciati hanno raccolto un miliardo e mezzo, gli obbligazionari 903 milioni.
gennaio-italiani-risparmiano-12-miliardi_2
Per quanto riguarda invece i maggiori gruppi di asset manager, Generali segna una raccolta complessiva di oltre dieci miliardi. La società precisa in una nota che «il risultato di raccolta registrato dal Gruppo Generali è dovuto principalmente a nuovi mandati assicurativi con clienti esterni al Gruppo, oltre che a flussi sui fondi monetari all'interno dei mandati assicurativi in gestione».
gennaio-italiani-risparmiano-12-miliardi_4
Fonte Assogestioni
Il gruppo Intesa Sanpaolo registra invece un risultato negativo di 948 milioni. Da segnalare nel gruppo il risultato positivo di raccolta dei fondi aperti di Eurizon (193 milioni) e delle gestioni di portafoglio Fideuram. Deflussi anche per Amundi e Anima (rispettivamente -305 milioni e -175 milioni). La classifica dei gestori per patrimonio totale rimane stabile, con alla testa il gruppo Generali (530 miliardi). Seguono Intesa Sanpaolo con 512 miliardi e il gruppo francese Amundi con 201,5 miliardi. Si segnalano poi le raccolte di Credito Emiliano (+1,4 miliardi) e JP Morgan Asset Management (+805 milioni).

Cosa vorresti fare?

X
I Cookies aiutano a migliorare l'esperienza sul sito.
Utilizzando il nostro sito, accetti le condizioni.
Consenti