T.Rowe Price, nel 2019 nuova luce per la gestione attiva

Livia Caivano
Livia Caivano
20.2.2019
Tempo di lettura: 3'
Cosa aspettarci quest'anno? Secondo Donato Savatteri, dopo anni di sovraperformance della gestione passiva, potrebbe essere tornato il momento dell'alpha. L'outlook di T. Rowe Price

Negli Stati Uniti il 2019 vedrà un proseguimento del rialzo dei tassi

L'Europa affronterà il primo anno senza il quantitative easing

Sia le guerre commerciali sia Brexit continueranno a catalizzare l'attenzione degli operatori

Innanzitutto volatilità, così come il 2018. T. Rowe Price si aspetta che il 2019 prosegua sulla stessa scia, per diverse ragioni: le tensioni politiche in Europa tra Brexit e Italia, le politiche monetarie discordanti ma soprattutto le tensioni commerciali. “Sarà probabilmente una nuova altalena ma il trend rimane positivo - continua Savatteri - Si disperderanno i rendimenti, il terreno più fertile per il gestore attivo di qualità. E' in arrivo un nuovo ciclo dell'alpha: siamo entrati in un momento favorevole per le gestioni attive, dopo il periodo fortunato delle passive”. Dagli anni '90 a oggi, il braccio di ferro tra gestione attiva e passiva è s...

Caro lettore,
per continuare ad informarti con i nostri contenuti esclusivi accedi o registrati GRATUITAMENTE!

Solo così potrai:

  • Continuare ad informarti grazie ai nostri contenuti come articoli, guide e white papers, podcast, dirette
  • Richiedere di essere contattato da un esperto
  • Fare una domanda sulla gestione del tuo patrimonio ed entrare in contatto con i migliori e esperti del settore GRATUITAMENTE
  • E tanto altro ancora

Cosa vorresti fare?

X
I Cookies aiutano a migliorare l'esperienza sul sito.
Utilizzando il nostro sito, accetti le condizioni.
Consenti