Litio: i titoli per cavalcare la rivoluzione elettrica in Borsa

Lorenzo Magnani
Lorenzo Magnani
23.2.2023
Tempo di lettura: 3'
Senza litio non ci saranno motori elettrici. Quali sono i titoli per cavalcare la rivoluzione elettrica in Borsa?

Il futuro è elettrico. Ma passa da un “antica” materia prima: il litio. Per costruire le batterie necessarie per la rivoluzione green della mobilità, infatti non si può prescindere dall’utilizzo del metallo. Che ha un’offerta limitata e una domanda in netto aumento. Ecco perché sempre più investitori stanno attenzionando i titoli esposti alla produzione di litio. Kiplinger, sito di informazione economico-finanziario, ha evidenziato quali sono i 6 titoli del Litio più interessanti secondo gli analisti di Wall Street.

L’outlook per il 2023 


A rafforzare la tesi rialzista dei titoli del litio c'è anche l'Inflation Reduction Act (IRA). La legge è stata firmata lo scorso agosto e nei tre mesi successivi sono stati annunciati investimenti per oltre 13 miliardi di dollari per la produzione di materie prime per batterie e per la produzione di veicoli elettrici, secondo un rapporto di Bloomberg News. Stando invece a un rapporto di Benchmark Mineral Intelligence, i prezzi del litio sono aumentati di nove volte negli ultimi tre anni. E nell'ultimo anno sono più che raddoppiati. Per quanto riguarda la direzione che prenderanno quest'anno, gli analisti non sono concordi. Mentre Goldman Sachs e Morgan Stanley prevedono che i prezzi del litio potrebbero rallentare nel 2023, Ubs ritiene che la riapertura della Cina potrebbe innescare un'impennata nelle vendite di auto elettriche in Cina, del 30-35% quest'anno.


Esistono fondi specializzati sul settore del litio? Sai se questa tipologia di investimento ti espone a rischi eccessivi o rappresenta un'opportunità interessante?
Con il servizio Chiedi agli esperti di We Wealth puoi contattare gratuitamente un professionista che ti potrà guidare nella scelta dei migliori investimenti e nella gestione del tuo patrimonio. Fai una domanda a uno dei 300 esperti disponibili su We Wealth.


I titoli su cui investire


Sociedad Química y Minera de Chile 


Sociedad Química y Minera de Chile è un'azienda chimica con sede a Santiago del Cile che fornisce iodio, litio, prodotti chimici industriali e nutrienti per le piante. L'azienda sviluppa i suoi prodotti a partire da "minerali di caliche e salamoie estratti da risorse minerarie situate nel nord del Cile, nelle regioni di Antofagasta e Tarapacá". La società prevede di produrre 180 tonnellate metriche di carbonato di litio nel 2023 ed è uno dei maggiori produttori di litio al mondo. Le azioni di SQM sono balzate di oltre il 5% da un anno all'altro, grazie alle aspettative degli investitori che la riapertura della Cina possa incrementare la domanda di litio da parte delle aziende di veicoli elettrici. Inoltre, SQM è uno dei migliori titoli a dividendo, con un rendimento attuale del 9,2% circa, che potrebbe crescere al 14% nell’anno. Target price: 95 dollari, il che implica un potenziale di rialzo di circa il 13%.


Albermale 


Albemarle è un'azienda di specialità chimiche, tra cui il litio, con sede a Charlotte, nella Carolina del Nord. A metà febbraio l'azienda ha annunciato i solidi risultati finanziari del quarto trimestre. L'utile per azione rettificato è salito a 8,62 dollari da 1,01 dollari nel quarto trimestre del 2021. Il fatturato è aumentato dell'1,93% rispetto all'anno precedente, raggiungendo i 2,6 miliardi di dollari. Le prospettive di crescita a lungo termine di Albemarle rimangono solide, in quanto l'azienda ha previsto che le vendite nette crescano a un tasso annuo composto tra il 19% e il 21% nei prossimi cinque anni. L'azienda prevede di fornire 600.000 tonnellate di litio entro il 2030. Su 17 analisti che hanno coperto ALB negli ultimi tre mesi, nove sono rialzisti sul titolo. Target price a 312 dollari, per un rendimento potenziale del 29%.


Allkem 


Allkem è un'azienda chimica specializzata in litio con sede a Buenos Aires, Argentina. Il portafoglio di attività dell'azienda comprende le attività di produzione di salamoia di litio e di borace di Olaroz in Argentina, l'attività di produzione di litio da roccia dura di Mt. Cattlin in Australia e l'impianto di conversione di idrossido di litio di Naraha, in Giappone. Allkem ha in programma di triplicare la produzione di litio entro il 2026 e intende mantenere la sua quota del 10% del mercato globale del litio su base internazionale nei prossimi 10 anni. Complessivamente, nel secondo trimestre fiscale Allkem ha registrato un fatturato totale di 265 milioni di dollari, mentre il margine operativo lordo di cassa si è attestato all'82% ed è uno dei migliori titoli di litio in circolazione. L'obiettivo di prezzo di 11,40 dollari, rappresenta un rialzo implicito del 45%.


Sigma Lithium 


Sigma Lithium è una società canadese con sedi operative in Brasile. Possiede quattro proprietà minerarie, tra cui Grota do Cirilo, Sao Jose, Santa Clara e Genipapo. All'inizio di quest'anno, la società ha annunciato la messa in funzione del modulo di separazione a media densità del suo impianto di produzione Greentech e ha dichiarato di prevedere l'inizio della produzione commerciale di concentrato di litio per batterie nell'aprile di quest'anno. Inoltre a dicembre, l'azienda ha presentato un piano per triplicare la produzione fino a 100.000 tonnellate annue di carbonato di litio entro il 2024. Le azioni di SGML sono aumentate di oltre il 21% nel 2023 e secondo gli analisti potrebbero aumentare di un ulteriore 17% nel corso dell’anno.


Lithium Americas 


Lithium Americas è una società mineraria che sta portando alla produzione i suoi progetti sul litio in Argentina e negli Stati Uniti. Alla fine dello scorso anno, la società ha annunciato l'acquisizione di Arena Minerals in un'operazione interamente in azioni, valutata 227 milioni di dollari. Verranno create due società distinte. Una sarà Lithium International, una società di litio incentrata sull'Argentina che deterrà l'attuale partecipazione di Lithium Americas nelle sue attività argentine di litio, compreso il progetto di salamoia di litio Caucharí-Olaroz, prossimo alla produzione. L'altra sarà Lithium Americas, una società di litio focalizzata sul Nord America che sarà proprietaria dei progetti di litio nordamericani, tra cui Thacker Pass in Nevada, miniera che sarà sviluppata con un investimento di 650 milioni di dollari da parte di General Motor. Il potenziale di rendimento per il 2023 è del 60%.


Piedmont Lithium 


Le azioni di Piedmont Lithium hanno registrato un'impennata di oltre il 41% da un anno all'altro, a fronte di un guadagno del 4,2% dell'indice S&P 500. La società mineraria di litio ha ricevuto una spinta dopo la spinta dell'amministrazione Biden a favore dei veicoli elettrici. All'inizio del mese, Piedmont ha anche modificato il suo accordo con uno dei principali titoli EV di Wall Street, Tesla. Secondo i termini del nuovo accordo, Piedmont consegnerà a Tesla circa 125.000 tonnellate metriche di concentrato di spodumene a partire dalla seconda metà di quest'anno fino alla fine del 2025. L'accordo sarà vincolante per un periodo di tre anni e prevede un'opzione di rinnovo per altri tre anni. Alla fine dello scorso anno, l'azienda ha anche ricevuto una sovvenzione di 141,7 milioni di dollari dal Dipartimento dell'Energia degli Stati Uniti per la costruzione del suo Tennessee Lithium Project, del valore di 600 milioni di dollari. Questo progetto mira a espandere la fornitura di idrossido di litio negli Stati Uniti di 30.000 tonnellate all'anno. Gli analisti hanno per il 2023 un prezzo obiettivo di 90 dollari: significherebbe un apprezzamento del 72%.

Laureato in Finanza e mercati Internazionali presso l’Università Cattolica di Milano, nella redazione di We Wealth scrive di mercati, con un occhio anche ai private market. Si occupa anche di pleasure asset, in particolare di orologi, vini e moto d’epoca.

Cosa vorresti fare?