Fmi: debito record. In Italia serve "tassa sulla casa"

Teresa Scarale
Teresa Scarale
10.4.2019
Tempo di lettura: 2'
L'Fmi lancia l’allarme per il livello record del debito, che nel mondo è arrivato al picco di 184mila miliardi di dollari nel 2017. Intanto continua il rallentamento pesante della nostra economia. Il Fondo proietta un...

Dall'1% dell'ottobre 2018, allo 0,6% del gennaio 2019 al dato attuale. Questi i numeri che il Fmi ha sciorinato per la crescita economica italiana

Le proiezioni tuttavia parlano di uno 0,9% per il 2020

Il Fondo monetario lancia un nuovo allarme sui rischi che possono correre le banche italiane, sui cui bilanci gravano pesantemente i titoli di Stato. E per l'Italia lancia un'ipotesi destinata a sollevare un polverone: l'introduzione di "tassa di proprietà" sulla casa. Nella nuova edizione del suo Fiscal Monitor, l'Fmi ha, infatti, lanciato l’allarme per il nuovo record del debito mondiale, arrivato a 184mila miliardi di dollari nel 2017, pari al 225% del Pil globale, in aumento rispetto alla precedente stima di 182mila miliardi. E se l'obiettivo è ridurre il debito, soprattutto a fronte di spread elevati che pesano sulla crescita e sulle prospet...
caporedattore

Caro lettore,
per continuare ad informarti con i nostri contenuti esclusivi accedi o registrati GRATUITAMENTE!

Solo così potrai:

  • Continuare ad informarti grazie ai nostri contenuti come articoli, guide e white papers, podcast, dirette
  • Richiedere di essere contattato da un esperto
  • Fare una domanda sulla gestione del tuo patrimonio ed entrare in contatto con i migliori e esperti del settore GRATUITAMENTE
  • E tanto altro ancora

Cosa vorresti fare?

X
I Cookies aiutano a migliorare l'esperienza sul sito.
Utilizzando il nostro sito, accetti le condizioni.
Consenti