Covid-19: New York cerca paperoni

Redazione We Wealth
Redazione We Wealth
13.11.2020
Tempo di lettura: 2'
Prima che arrivasse la pandemia New York ospitava molte delle persone più ricche al mondo, un gruppo  di 30.000 famiglie che guadagnava almeno 1 milione di dollari all'anno

Con la pandemia molti paperoni hanno lasciato la città per la seconda casa in campagna

Secondo i loro consulenti i miliardari non vorrebbero più tornare a New York

New York alla ricerca dei paperoni perduti. Il covid-19 ha colpito duramente anche gli Usa e soprattutto le città che era la patria dei miliardari:  New York
Durante la prima ondata chi poteva ha infatti lasciato la sua prima abitazione, tradizionalmente al centro di una grande città, per andare nelle seconde case in campagna o comunque in luoghi più isolati. Lo svuotamento delle città si pensava che fosse però solo momentaneo. E invece non è così…

Prima della pandemia New York ospitava molte delle persone più ricche del mondo, un gruppo di 30.000 famiglie che guadagnava almeno 1 milione di dollari all'anno.
L'1% dei newyorkesi ha dichiarato di avere un reddito di 133,3 miliardi di dollari e di aver pagato 4,9 miliardi di dollari in tasse locali sul reddito.

Questi numeri mostrano come le decisioni di un numero esiguo di milionari e miliardari di abbandonare la città potrebbero avere enormi conseguenze fiscali per una città di oltre 8 milioni di persone (l'1% più ricco - circa 38.700 contribuenti - ha guadagnato quasi quanto il 90% più povero dei newyorkesi. Il 5% in alto ha guadagnato più del 95% in basso).

Il covid-19


I residenti più ricchi di New York quando la città è diventata il centro di un'epidemia di covid-19 hanno lasciato la loro casa e si sono trasferite nelle seconde abitazioni. Passato il primo periodo alcuni newyorkesi sono tornati. Ma molti altri sono rimasti alla larga. E questo ha avuto ripercussioni anche sul mercato immobiliare della città (affitti degli appartamenti in città in calo con l'aumento dei prezzi delle case suburbane). Secondo i consulenti i loro clienti ricchi nell'area di New York stanno pensando a traslochi permanenti, specialmente in Florida, che non ha un'imposta sul reddito statale.

Chi rimane nella city lo tendenzialmente per i figli. Un fattore che mantiene ancora molte famiglie benestanti a New York sono le scuole. E questo fattore negli anni ha anche attirato interi nuclei famigliari. Nell'ultimo decennio, il numero di bambini ultra-ricchi in città è cresciuto notevolmente. I dati dell'Independent budget office mostra come nel 2009, l'anno in cui si è conclusa la recessione, i cittadini che hanno guadagnato almeno 1 milione di dollari hanno dichiarato 15.926 bambini. Nel 2018 ne erano stati quotati 31.137, con un aumento del 95,5%. Nel frattempo però nelle famiglie con redditi fino a 100.000 dollari, c'è stato un calo del 14,9% nel numero di bambini. E tra quelle con redditi fino a 50.000 dollari, una flessione del 19,8%.

Cosa vorresti fare?

X
I Cookies aiutano a migliorare l'esperienza sul sito.
Utilizzando il nostro sito, accetti le condizioni.
Consenti