Comunicazione: cosa chiedono i clienti al consulente?

Tempo di lettura: 2'
Telefono, mail, video-chat, messaggio o social network. Quale mezzo di comunicazione è scelto dai clienti private per comunicare con il proprio consulente?

Il telefono è il mezzo di comunicazione più usato. L’80% lo sceglie

Al secondo posto ci sono le e-mail con il 64%

Il telefono è il mezzo di comunicazione più usato dai clienti private per contattare il proprio consulente. L'80% lo sceglie. E fra questi troviamo anche i Millennial, oltre che i Baby boomer. Al secondo posto ci sono le e-mail con il 64%. Strumento usato molto dalla GenX e dai Millennial. Medaglia di bronzo per le video-chat con il 18% e al quarto posto i messaggi di testo con il 17%. I social network più usati sono LinkedIn, Twitter e Facebook. Il gioiellino di Mark Zuckerberg è quello più usato dai Millennial (25%). In generale questo viene scelto per comunicare con il proprio consulente nel 7% dei casi. Nel 4% ci si sposta su LinkedIn e solo l'1% usa Twitter. Questo il quadro dipinto dall'ultima ricerca pubblicata da SpectremGroup, società che si occupa anche di analisi patrimoniale.


 

La Gen X è cresciuta con telefoni pubblici, cercapersone, posta cartacea e connessione Internet. Questa generazione è entrata nel mondo del lavoro e ha appreso il software di base per computer ed è iniziata l'era della comunicazione elettronica tradizionale. I Millennial sono invece stati immediatamente immersi nella tecnologia, con telefoni cellulari, messaggi di testo ed e-mail all'ordine del giorno. Le differenze di queste generazioni rispetto alle precedenti riguardano le preferenze nella comunicazione. I professionisti finanziari che lavorano con i clienti appartenenti alla Gen X o Millennial devono dunque essere consapevoli che l'approccio precedente potrebbe non essere il metodo di comunicazione preferito.

Nel complesso, la ricerca ha mostrato come il telefono rimane il metodo di comunicazione più comune utilizzato dagli investitori per comunicare con il proprio consulente finanziario. L'80% ha infatti indicato  ama usare questo mezzo per comunicare.  Tuttavia, quando si esaminano i risultati in base all'età, le differenze sono immediatamente evidenti. Solo il 55% dei Millennial comunica con il proprio consulente tramite telefono. Questa è una differenza significativa rispetto all'80% dei Baby boomer e degli investitori della seconda guerra mondiale che comunicano attraverso questo metodo. I Millennial e la Gen X sono leggermente più propensi a utilizzare la posta elettronica per comunicare con il proprio consulente finanziario rispetto ai Baby Boomer o agli investitori della seconda Guerra Mondiale. È interessante notare che oltre il 40% dei Millennial comunica con il proprio consulente finanziario tramite chat video, rispetto a solo il 7% degli investitori più anziani. Quasi il 40% dei Millennial invia anche messaggi al proprio consulente finanziario.  Questo è di nuovo in netto contrasto con degli investitori meno giovani, che scrivono messaggi di testo al proprio advisor solo nel 4% dei casi.

Cosa vorresti fare?

X
I Cookies aiutano a migliorare l'esperienza sul sito.
Utilizzando il nostro sito, accetti le condizioni.
Consenti