L'impatto sui CF delle normative a protezione dei clienti

Massimo Giacomelli
Massimo Giacomelli
14.5.2019
Tempo di lettura: 5'
A partire dal 2018, nel nostro paese sono entrate in vigore nuove e importanti normative che riguardano il settore finanziario. Tutte con un obiettivo principale: tutelare e proteggere il cliente finale

La Mifid 2, aumentando gli obblighi di trasparenza su costi e modalità operative, chiarezza di esposizione e linguaggio, frequenza di contatti di assistenza e controlli su adeguatezza dei prodotti e servizi offerti, ha di fatto stravolto la relazione cliente/consulente senza di fatto modificare i processi di filiera

La Idd è molto simile alla Mifid 2 per quanto riguarda impatti e sviluppi, ma è totalmente concentrata sul mondo assicurativo

La Gdpr è una normativa molto stringente per qualsiasi tipo di azienda che utilizza base dati per effettuare comunicazioni o iniziative commerciali a totale tutela dei dati personali forniti da clienti o potenziali clienti, diretti e soprattutto indiretti

La Psd 2, nella pratica, è una direttiva che sollecita le banche a concedere a terze parti un accesso sicuro ai conti dei clienti sulla base della disponibilità di informazioni relative ai conti di pagamento

Come in tutti i cambiamenti, i soggetti coinvolti possono percepire le modifiche come minacce o come opportunità, trovando la risposta giusta nelle affermazioni darwiniane e cioè che “non è la specie più forte o la più intelligente a sopravvivere, ma quella che si adatta meglio al cambiamento”. In questo caso la specie da tenere in considerazione siamo noi consulenti finanziari (CF). Partendo dal concetto che le nuove normative esistono e sono al di fuori della nostra sfera di influenza, ciò che possiamo fare è decidere come sfruttarle. Ecco le principali normative da tenere sott'occhio. MIFID 2 La trasparenza sui costi darà la possibilità ai veri c...
Opinione personale dell’autore
Il presente articolo costituisce e riflette un’opinione e una valutazione personale esclusiva del suo Autore; esso non sostituisce e non si può ritenere equiparabile in alcun modo a una consulenza professionale sul tema oggetto dell'articolo. WeWealth esercita sugli articoli presenti sul Sito un controllo esclusivamente formale; pertanto, WeWealth non garantisce in alcun modo la loro veridicità e/o accuratezza, e non potrà in alcun modo essere ritenuta responsabile delle opinioni e/o dei contenuti espressi negli articoli dagli Autori e/o delle conseguenze che potrebbero derivare dall’osservare le indicazioni ivi rappresentate.
Entra nel mondo bancario nel 1983, con esperienza da remisier di agenti di cambio e responsabile clienti istituzionali, per poi creare la prima rete di promotori finanziari per Banca del Salento con il ruolo prima di manager e poi di direttore commerciale. Dopo l'esperienza quindicinale in Mps, sempre come direttore commerciale della rete dei consulenti finanziari, nel 2014 contribuisce alla nascita di banca Widiba. Poi è diventato partner ed executive manager di Azimut Global Advisory e ora è responsabile della rete dei consulenti finanziari e wealth manager di IWBank.

Caro lettore,
per continuare ad informarti con i nostri contenuti esclusivi accedi o registrati GRATUITAMENTE!

Solo così potrai:

  • Continuare ad informarti grazie ai nostri contenuti come articoli, guide e white papers, podcast, dirette
  • Richiedere di essere contattato da un esperto
  • Fare una domanda sulla gestione del tuo patrimonio ed entrare in contatto con i migliori e esperti del settore GRATUITAMENTE
  • E tanto altro ancora

Cosa vorresti fare?

X
I Cookies aiutano a migliorare l'esperienza sul sito.
Utilizzando il nostro sito, accetti le condizioni.
Consenti