730 precompilato: entro la fine del mese il termine ultimo

Nicola Dimitri
12.9.2022
Tempo di lettura: 3'
L’Agenzia delle entrate mette a disposizione dei contribuenti un modello 730 già compilato, elaborando dati e calcolando le imposte da pagare o i rimborsi da incassare

Con oltre 1,2 miliardi di dati già pre-caricati dal fisco, i modelli di dichiarazione risultano già in buona parte completi

Il contribuente non è obbligato a utilizzare la dichiarazione dei redditi precompilata. Può, infatti, presentarla con le modalità ordinarie

730 precompilato: entro quando?

Fino al prossimo 30 settembre, i contribuenti saranno ancora in grado di modificare o definitivamente inviare il modello precompilato della dichiarazione 730.

Come fa notare l’Agenzia delle entrate in un recente comunicato stampa, sono poco meno di 3 le settimane rimanenti per:

  • consultare la dichiarazione predisposta dal Fisco
  • modificarla 
  • accettarla così com’è e premere il tasto “invio”. 

Da quest’anno i contribuenti sono particolarmente facilitati per quanto riguarda l’invio della precompilata online: infatti, con oltre 1,2 miliardi di dati già pre-caricati dal fisco, i modelli di dichiarazione risultano già in buona parte completi.

Sono, ad esempio, già inseriti nella precompilata i dati relativi a:

  • certificazioni uniche
  • spese sanitarie
  • interessi passivi, mutui, ristrutturazioni e acquisto mobili
  • spese sostenute per la scuola e l’università dei figli.

Delegare una persona di fiducia

Tra le ultime novità, per garantire a tutti di fruire dei vantaggi della precompilata, è data la possibilità di autorizzare una persona di fiducia a gestire la propria dichiarazione.

È possibile “delegare” una persona di fiducia compilando un apposito modello disponibile sul sito dell’Agenzia. 

Se la procura, come chiarisce l’Agenzia, è conferita al coniuge o a un parente (o affine) entro il quarto grado, il contribuente (rappresentato) può inviare il modello anche online, tramite i servizi telematici, o via pec. Diversamente, se è conferita a un’altra persona di fiducia, occorre conferire la procura presso un ufficio.

È bene ricordare che il contribuente non è obbligato a utilizzare la dichiarazione dei redditi precompilata. Può, infatti, presentarla con le modalità ordinarie.


Precompilata: quali vantaggi?

Come premesso, l’Agenzia delle entrate mette a disposizione dei contribuenti un modello 730 già, in parte, compilato, elaborando dati e calcolando le imposte da pagare o i rimborsi da incassare.

Ciò comporta che il soggetto tenuto alla dichiarazione dovrà verificare l'esattezza e la completezza dei dati inseriti e, se necessario, integrarli o modificarli.

Di conseguenza:

  • se il contribuente accetta il 730 precompilato senza modifiche, non saranno più sottoposti a controllo i documenti che attestano le spese indicate
  • se il contribuente modifica il 730 precompilato l’Agenzia potrà eseguire il controllo formale sugli oneri forniti dai soggetti terzi che risultano modificati rispetto alla dichiarazione precompilata, relativamente ai documenti che hanno determinato la modifica.


Redattore e coordinatore dell'area Fiscal & Legal di We Wealth. In precedenza ha lavorato nell'ambito del diritto tributario e della fiscalità internazionale presso primari studi legali

Cosa vorresti fare?

X
I Cookies aiutano a migliorare l'esperienza sul sito.
Utilizzando il nostro sito, accetti le condizioni.
Consenti