Il mutuo giusto per acquistare casa

Sofia Fraschini
4.7.2022
Tempo di lettura: '
Tasso fisso o variabile, liquidità. Come orientarsi nel finanziamento di un immobile in questa fase di rialzo dei tassi

 

L’idea condivisa è che il variabile sia più adatto a persone che hanno un reddito che può crescere nel corso del tempo

L’aumento dei tassi non deve spaventare e spingere chi vuole acquistare a ripiegare sull’affitto.

Il rialzo dei tassi ha scompaginato lo scenario dei mutui e i progetti finanziari di chi pensava di comprare casa attraverso un mutuo. Come conviene muoversi oggi? È meglio accendere un mutuo a tasso fisso o variabile?
E chi ha un mutuo in essere è il caso che pensi a surrogare per avere condizioni finanziarie migliori? Se è vero che approcciarsi all'acquisto di un immobile è un momento delicato, ancora più in questa fase economica  e di politiche monetarie, ecco cosa bisogna valutare bene secondo quanto emerso da una recente analisi sullo stato di salute  del mercato immobiliare condivisa da Renato Landoni, presidente Kìron Partner Spa (gruppo Tecnocasa).  Non esiste infatti una regola definita, ma ogni singola situazione va analizzata e interpretata - con il supporto di un esperto - per poi trovare la miglior soluzione rispetto all'esigenza della famiglia.

Tasso fisso o variabile


Partendo da questo presupposto, e in linea generale, tendenzialmente il mutuo a tasso variabile è quello che permette di risparmiare immediatamente sulla rata, ma non è detto che a fine mutuo sia quello effettivamente più conveniente (soprattutto in una fase di tassi in rialzo, ndr). L'idea condivisa è che il variabile sia più adatto a persone che hanno un reddito che può crescere nel corso del tempo e comunque a chi ha ampio margine economico nel poter sostenere un eventuale rialzo della rata. Viceversa, il mutuo a tasso fisso è più adatto a chi ha meno margine: ci si mette al riparo fin da subito da eventuali rialzi dei tassi, ma ad un costo che implica una rata inizialmente più onerosa rispetto al tasso variabile.

Formule ibride


Esistono poi formule ibride che però includono vincoli e costi contrattuali che vanno ben analizzati prima di procedere alla sottoscrizione perché non sempre sono adatti a tutte le tasche.

Il ruolo della liquidità


C'è poi il caso di chi, avendo della liquidità si chiede se sia meglio investirla e abbassare il più possibile il mutuo vista la situazione dei mercati. Sicuramente in un contesto di inflazione come quella che stiamo affrontando in questa finestra di mercato la liquidità va ridotta al minimo. L'ipotesi di poter ridurre l'esposizione sul mutuo può essere presa in considerazione, ma deve essere attentamente pesata rispetto alla durata residua del finanziamento e alla tipologia di prodotto che è stato sottoscritto. Deve essere confrontata con l'opzione di sottoscrivere altri strumenti finanziari di investimento per verificare che sia effettivamente la scelta più conveniente. La view è che la scelta deve essere ponderata rispetto alla patrimonialità della famiglia e all'orizzonte temporale col quale ritiene di non aver necessità di ulteriore liquidità.

La surroga


Visto il repentino rialzo dei tassi, c'è poi una fitta platea di sottoscrittori che sta valutando la convenienza del proprio mutuo a tasso variabile e sta pensando di chiedere la surroga per cambiarne le condizioni. Ovviamente anche in questo caso la situazione va valutata da un esperto nel suo complesso. Oggi non sono molte queste situazioni. Chi ha sottoscritto un mutuo durante gli scorsi anni lo ha fatto per la maggior parte dei casi a tasso fisso. Il ribasso dei tassi che abbiamo vissuto negli ultimi tre anni ha inoltre portato molte famiglie a surrogare già il proprio mutuo per passare a un tasso fisso. Condizione che può convenire per alleggerire la rata.

Affitto o acquisto?


L'aumento dei tassi non deve spaventare e spingere chi vuole acquistare a ripiegare sull'affitto. Gli attuali tassi non sono più alti di quelli che vigevano prima della pandemia e della crisi Ucraina. Ad oggi permangano sul mercato delle interessanti opportunità che possono essere colte da chi ha intenzione di acquistare un immobile con l'attenta consulenza di un esperto

Con il servizio Chiedi agli esperti di We Wealth puoi contattare gratuitamente un professionista che ti potrà guidare nella scelta dei migliori investimenti e nella gestione del tuo patrimonio. Fai una domanda a uno dei 300 esperti disponibili su We Wealth.

We Wealth è il primo marketplace del wealth management, la piattaforma leader in Italia dove gli investitori incontrano i professionisti della consulenza patrimoniale.

Cosa vorresti fare?

X
I Cookies aiutano a migliorare l'esperienza sul sito.
Utilizzando il nostro sito, accetti le condizioni.
Consenti