Generazione Z, consulenza alla ricerca dell'intelligenza artificiale

Tempo di lettura: 3'
Quali driver guideranno la crescita dell'industria in futuro? Secondo Sal Cucchiara, cio e head of Wealth Management Technology per Morgan Stanley, la parola chiave è 'tech'

Negli ultimi 25 anni, siamo passati dall'automazione del back office, alla connessione online, all'interazione tramite cellulare

Con l'aumento della digitalizzazione l'importanza della fiducia dei consumatori probabilmente andrà a intensificarsi e la sicurezza diventerà un elemento chiave di differenziazione

Da quando sono comparsi per la prima volta, alla fine degli anni '90, i broker online, in molti hanno temuto che la fine dei gestori patrimoniali fosse finita. Nell'ultimo decennio, è stata la volta dei robo advisor. Ma ancora l'industria della consulenza finanziaria non sembra dare segni di cedimento. Le persone continuano a rivolgersi ai consulenti finanziari, "soprattutto quando la loro ricchezza si espande e i loro obiettivi finanziari diventano più complessi", precisa Sal Cucchiara, cio e head of Wealth Management Technology per Morgan Stanley in un intervista ripresa dai media americani. "Inoltre, la popolazione di persone con una ricchezza significativa continua a crescere rapidamente e continua a ringiovanire. Mentre le persone benestanti tentano di gestire i propri soldi, si rendono subito conto che hanno bisogno di un aiuto professionale per raggiungere i loro obiettivi finanziari”.

Interazione con la clientela


“Mentre l'attività di consulenza rimarrà essenziale, continueremo a vedere i cambiamenti nel modo in cui interagiamo con i nostri clienti e in che modo modernizziamo la nostra attività. Negli ultimi 25 anni, siamo passati dall'automazione del back office, alla connessione online, all'interazione tramite cellulare. La digitalizzazione ha creato prodotti finanziari sempre più commerciali. E' probabile che assisteremo a un maggiore scambio in tempo reale attraverso i mercati attraverso blockchain e altre tecnologie. L'investitore medio avrà accesso a strumenti che consentano di gestire meglio il rischio, indipendentemente da una gamma più ampia di prodotti di investimento. E resta da vedere quali innovazioni nella realtà virtuale, il computing di bordo e ulteriori progressi nell'intelligenza artificiale continueranno a portare".

Con l'aumento della digitalizzazione e l'aumento di attacchi informatici sempre più sofisticati, l'importanza della fiducia dei consumatori probabilmente andrà a intensificarsi secondo Cucchiara, e la sicurezza diventerà un elemento chiave di differenziazione. "La sicurezza di un'azienda sarà presto importante per i clienti quanto il consulente finanziario con cui hanno scelto di lavorare".

Intelligenza Artificiale


"In 25 anni, Generation Z sarà al centro del settore della gestione patrimoniale. Nati digitali, sono cresciuti in una società sempre più senza denaro, mediata dalle app, con l'intelligenza artificiale e l'automazione integrate nel tessuto di tutto ciò che sanno come normali. Richiederanno una tecnologia sofisticata per rendere le interazioni con le loro banche significative per loro, sia attraverso la realtà virtuale che le tecnologie che non abbiamo ancora concepito. Allo stesso tempo, Gen Z è talvolta chiamata la 'Generazione del tiro al bersaglio', in un cenno alla loro laboriosità, precoce attenzione alla responsabilità finanziaria, impegno per il risparmio e avversione al debito. Stiamo sentendo che Gen Z si rivolge attivamente ai loro genitori per l'educazione e la consulenza finanziaria, e stiamo già vedendo che cercano corsi di educazione finanziaria più che mai i millennials. La loro ricerca di educazione finanziaria e consulenza sottolinea la necessità persistente del consiglio che fornisce l'attività di gestione patrimoniale".

"È difficile prevedere il futuro dei mercati o le tecnologie sottostanti che supporteranno i servizi finanziari, ma sappiamo che i consulenti finanziari saranno una costante, guidando i nostri clienti attraverso qualunque cambiamento possa avvenire. Dato che l'intelligenza artificiale crea maggiori intuizioni e maggiori opportunità, i consulenti finanziari dovranno distillare quelle opportunità per fornire ai clienti scelte perspicaci e su misura per quanto riguarda il rischio e la ricompensa. Ora e in futuro, dobbiamo fornire soluzioni ibride che consentano ai nostri clienti di eseguire autonomamente le transazioni che possono gestire con sicurezza, rivolgendosi ai propri consulenti finanziari per esigenze più complesse. Mentre i mercati fluttuano e le tasse continuano a comprimere, i differenziatori saranno marchi di fiducia, relazioni solide, soluzioni su misura e un servizio superiore".

Cosa vorresti fare?

X
I Cookies aiutano a migliorare l'esperienza sul sito.
Utilizzando il nostro sito, accetti le condizioni.
Consenti