L'Europa alla conquista dell'intelligenza artificiale

Teresa Scarale
Teresa Scarale
3.3.2020
Tempo di lettura: 5'
Crescono a ritmo sostenuto gli investimenti nel settore dell'intelligenza artificiale in Europa. Ma c'è un fattore che potrebbe ostacolarne lo sviluppo

Nell'ultimo quinquennio, i fondi raccolti dalle startup dell'intelligenza artificiale in Europa sono cresciuti del 55%

Regno Unito, Francia, Israele e Germania da soli hanno raccolto investimenti in startup Ai pari a 8,6 miliardi di dollari dal 2009 ad oggi

In Europa il numero di operazioni è maggiore rispetto a quello degli Usa (980 contro 500), ma è inferiore il totale investito (3 miliardi di dollari), così come il valore medio per operazione (3 milioni)

Galoppano gli investimenti in intelligenza artificiale in Europa. Nell'ultimo quinquennio, i fondi raccolti dalle startup del settore sono cresciuti del 55%. Panorama roseo dunque? No. C'è un fattore che potrebbe scombinare la corsa del Vecchio Continente alla conquista dell'Ai: la Brexit.A rilevarlo è Roland Berger nel suo studio “The Road to AI – Investment Dynamics in the European Ecosystem” . La corsa per la conquista della leadership globale dell'intelligenza artificiale è ancora aperta. E servono strategie coordinate in materia di investimenti, talenti e regolamentazione. Intelligenza artificiale, i leader in Europa Tra i 28 (pre Brexit) paesi...

Caro lettore,
per continuare ad informarti con i nostri contenuti esclusivi accedi o registrati GRATUITAMENTE!

Solo così potrai:

  • Continuare ad informarti grazie ai nostri contenuti come articoli, guide e white papers, podcast, dirette
  • Richiedere di essere contattato da un esperto
  • Fare una domanda sulla gestione del tuo patrimonio ed entrare in contatto con i migliori e esperti del settore GRATUITAMENTE
  • E tanto altro ancora

Cosa vorresti fare?

X
I Cookies aiutano a migliorare l'esperienza sul sito.
Utilizzando il nostro sito, accetti le condizioni.
Consenti