Bper Banca punta sull'intelligenza artificiale

Tempo di lettura: 2'
Bper Banca presenta Dotti, l'assistente virtuale basato sull'IA accessibile dalla pagina Facebook dell'istituto. Dotti è in grado di adattare l'interazione con le persone, clienti e non, in base all'evoluzione della conversazione

Dotti è in grado di rispondere a domande su conti correnti, carte di pagamento, servizi digitali, prestiti e mutui, pagamenti digitali, contatti e filiali

Secondo le stime di Gartner il 70% delle imprese adotterà entro il 2021 assistenti personali virtuali e chatbot

Il 7 febbraio si riunirà il cda di Bper Banca per l'approvazione dei risultati preliminari dell'istituto relativi all'esercizio 2018

L'intelligenza artificiale non è solo un trend del momento. Secondo le stime di Gartner, società attiva a livello mondiale nel campo dell'information technology, il 70% delle imprese adotterà entro il 2021 assistenti personali virtuali e chatbot. E il settore bancario sarà quello più esposto a questa rivoluzione. Nel panorama nazionale, una delle prime banche a credere in questo tipo di sviluppo è Bper, che il 30 gennaio scorso ha presentato Dotti, l'assistente virtuale accessibile dalla pagina Facebook messenger dell'Istituto, disponibile tutti i giorni, in qualsiasi momento.

Basato sull'intelligenza artificiale, spiega una nota, Dotti è in grado di conversare con le persone in modo naturale offrendo informazioni sui prodotti e assistenza ai clienti. Con un tono di voce chiaro e preciso, l'aiutante virtuale è al momento in grado di rispondere a domande su conti correnti, carte di pagamento, servizi digitali, prestiti e mutui, pagamenti digitali, contatti e filiali. Dotti combina le ultime tecnologie di intelligenza artificiale con il linguaggio naturale ed è in grado di adattare l'interazione con le persone, clienti e non, in base all'evoluzione della conversazione. La capacità di comprensione dell'assistente virtuale aumenta infatti a ogni interazione e - promette la società - sarà ulteriormente affinata nei prossimi mesi.

Sabrina Bianchi, responsabile dell'ufficio Brand & Marketing Communication di Bper Banca ha affermato: “Vogliamo essere ancora più vicini ai nostri clienti, per questo puntiamo su tecnologie come l'intelligenza artificiale. Con l'introduzione di Dotti sui canali digitali riusciremo a dare ai nostri clienti risposte precise e in tempo reale in qualsiasi momento della giornata. L'intelligenza artificiale in Bper Banca non ha però la pretesa di sostituire l'uomo, anzi. Per approfondimenti o assistenza più dettagliata sarà proprio Dotti a mettere in contatto le persone con uno dei nostri specialisti, che gestirà il caso personalmente”.

Bper Banca ha comunicato che il 7 febbraio si riunirà il consiglio di amministrazione per l'approvazione dei risultati preliminari dell'istituto relativi all'esercizio 2018. Il 28 febbraio, invece, sarà presentato il piano industriale al 2021. Intanto proseguono i rumors relativi all'acquisizione, da parte dell'istituto di Modena, di Unipol Banca. Secondo quanto riportato da Milano Finanza, ci sarebbe già un accordo di massima sul prezzo, ance se Bper spingerebbe per limarlo intorno ai 260-280 milioni di euro, da versare in contanti. L'amministratore delegato di Bper, Alessandro Vandelli, presenterebbe l'accordo nella riunione del cda del 7 febbraio, data nella quale potrebbe arrivare il via libera definitivo alla fusione.

Cosa vorresti fare?

X
I Cookies aiutano a migliorare l'esperienza sul sito.
Utilizzando il nostro sito, accetti le condizioni.
Consenti