Big tech: 8,3 mila miliardi la capitalizzazione di mercato

Tempo di lettura: 2'
Facebook, Amazon, Apple, Tesla, Microsoft, Alphabet e Netflix sono le vere vincitrici della pandemia. Ma quanto guadagnano ogni minuto?

La società che macina più ricavi è Amazon

Seguita da Apple e Alphabet

Big tech sempre più in alto. Le società tecnologiche hanno toccato vette inarrivabili nel 2020. La pandemia ha infatti spostato il centro sul mondo digitale e di questo ne hanno goduto le più grandi società del mondo tecnologico. Pensiamo solo a quanti abbonamenti a Netflix o altro sono stati attivati durante la prima ondata. Non è infatti un caso che i fondatori di queste realtà hanno raddoppiato (nella maggior parte dei casi) il loro patrimonio nel 2020.

La spinta verso il digitale ha fatto aumentare anche la capitalizzazione di mercato di queste realtà. Ma, quanto guadagno ogni minuto di attività questi colossi del Web? A rispondere a questa domanda ci pensa VisualCapitalist, il sito di informazione finanziaria, che grazie alla sua ultima ricerca ha fatto emerge le entrate al minuto. Al primo posto c'è Amazon con 956 mila dollari al secondo posto Apple con 848 mila  dollari e al terzo Alphabet con 433 mila dollari, seguito da Microsoft (327 mila), Facebook (213 mila), Tesla (81 mila) e Netflix (50 mila).

 

Facebook


Il social network per eccellenza sta continuando ad avere problemi con la questione della privacy. C'è però da dire che questo non ha però nessun effetto sui suoi ricavi. Il trimestre più recente ha generato 27 miliardi di entrate, con una media di 2,8 miliardi di utenti attivi al mese.

Alphabet


La società di Google è diventato un colosso. Ha chiuso il 2020 con 182 miliardi di dollari in ricavi di cui 20 arrivavano da YouTube

Amazon


Amazon ha come mercato di punta gli Usa. Ma anche nel resto del mondo se la cava piuttosto bene. Nel 2020 ha generato ricavi per oltre 20 miliardi di dollari in Giappone e 29 in Germania. Risultati che si concretizzano anche con il fatto che il suo fondatore, Jeff Bezos, è l'uomo più ricco al mondo.

Tesla


La società punta tutto sui veicoli elettrici. Si pensa che con l'arrivo di Biden e la sua svolta green la società possa godere di qualche momento di gloria in più. Tesla però se la cava anche con le sue forze. È infatti riuscita ad entrate in S&P e le sue azioni hanno fatto scalare la classifica ad Elon Musk facendolo diventare il secondo uomo più ricco al mondo.

Apple


La Apple non è solo iPhone, ma anche tutti i servizi che la società ha realizzato. Questi hanno portato a 15,7 miliardi di dollari in entrate, superando quelle derivanti dalla vendite dei Mac e degli iPad (8 miliardi). Inoltre gli altri accessori della casa hanno generato entrate per oltre 12,9 miliardi di dollari.

Netflix


La pandemia ha spinto diverse persone ha crearsi un account per servizi di film o serie tv online. Il gigante americano ha infatti chiuso il 2020 con +52 milioni di nuovi abbonati, e i ricavi in salta. I contenuti di Netflix hanno inoltre raggiunto anche vette importanti come i Golden Globe.

I colossi del Web sono dunque cresciuti grazie alla pandemia. E la loro capitalizzazione totale di mercato, combinata alle azioni FAATMAN è di oltre gli otto mila miliardi di dollari. Per capire la portata di questa ricchezza, si può dire che in prospettiva, è più o meno equivalente al Pil di Germania, Canada e Francia messi insieme .

Cosa vorresti fare?

X
I Cookies aiutano a migliorare l'esperienza sul sito.
Utilizzando il nostro sito, accetti le condizioni.
Consenti