Ue: fondi pensioni, patrimonio in aumento

Tempo di lettura: 2'
Secondo l'ultimo bollettino pubblicato dalla Banca centrale europea gli investimenti nei fondi pensione ammontano a 3.019 miliardi di euro (+70 miliardi di euro rispetto al trimestre precedente)

Per l'Italia il totale investito nei fondi pensioni è stato pari a 156 miliardi di euro (somma che la posiziona al terzo posto a livello Ue)

Al vertice si trova invece l'Olanda con 1.841 miliardi di euro nei fondi pensioni. Medaglia d'argento invece per la Germania

Aumentano gli investimenti nei fondi pensione di 70 miliardi di euro nel 3 trimestre del 2020. Il totale delle attività, stando all'ultimo bollettino pubblicato dalla Banca centrale europea, ammontano dunque a 3.019 miliardi di euro. Il 45,7% degli attivi risultano essere investiti in fondi di investimento (1.379 miliardi). La seconda categoria di partecipazioni è invece quella dei titoli di debito (25,6% con 774.5 miliardi di euro), seguita da azioni e partecipazioni (8,7%).
E dunque stando ai dati, le partecipazioni ai fondi comuni di investimento sono aumentate passando da 1.324 miliardi di euro (2 trimestre) a 1.380 miliardi di euro, alla fine del terzo trimestre del 2020. Gli acquisti netti di quote di fondi di investimento sono stati pari a 29 miliardi di euro, mentre il prezzo e altre variazioni sono a 27 miliardi di euro.



Per quanto riguarda la tipologia principale di quote di fondi di investimento, le quote di azionari ammontano a 415 miliardi di euro, con acquisti netti pari a 3 miliardi di euro.

Passando ai titoli di debito detenuti dai fondi pensione, questi sono aumentati dai 749 (2 trimestre) ai 774 miliardi di euro, alla fine del terzo trimestre del 2020. Gli acquisti netti di titoli di debito sono stati pari a 21 miliardi di euro, mentre il prezzo e altre variazioni arrivano a 4 miliardi.

La nota della Bce sottolinea inoltre come le partecipazioni dei fondi pensione nell'area euro sono cresciute marginalmente passando dai 263 miliardi di euro (2 trimestre) ai 264 del terzo trimestre del 2020. Gli acquisti netti di azioni si sono attestati invece a 5 miliardi di euro, mentre il prezzo e altre variazioni a 4 miliardi.

E infine, in termini di passività principali, i “pension entitlements” complessivi dei fondi pensione ammontano a 2.741 miliardi di euro nel terzo trimestre 2020. Dato in calo rispetto ai 2.720 registrati nel secondo trimestre dell'anno scorso. I piani pensionistici a prestazione definita sono arrivati a 2.294 miliardi di euro, pari a 83,7 % dei “pension entitlements”. I regimi pensionistici a contribuzione definita sono invece a quota 447 miliardi di euro, rappresentando il 16,3% del totale. Gli acquisti netti di regimi a benefici definiti sono stati pari a 14 miliardi di euro, mentre quelli dei regimi a contribuzione definita sono arrivati a 1 miliardo di euro.

Paesi


Per quanto riguarda l'Italia l'ammontare totale nei fondi pensioni è stato pari a 156,4 miliardi di euro (somma che la posiziona al terzo posto a livello Ue). La maggior parte risultavano essere investiti in titoli di debito (62 miliardi). Al vertice si trova invece l'Olanda con 1.841 miliardi di euro nei fondi pensioni e il maggiore investimento proprio in quelli di investimento (808 miliardi). Al secondo posto la Germania con un totale di 622 miliardi di euro. Anche in questo caso la maggior parte è investito in fondi di investimento.

Cosa vorresti fare?

X
I Cookies aiutano a migliorare l'esperienza sul sito.
Utilizzando il nostro sito, accetti le condizioni.
Consenti