Gestione patrimoniale: la soluzione dal Lussemburgo

Gloria Grigolon
Gloria Grigolon
17.2.2021
Tempo di lettura: 3'
In un mondo eccessivamente sensibile alle notizie di breve termine, la gestione del proprio patrimonio può rivelarsi complicata e dispendiosa. Come scegliere il giusto professionista? Come pianificare il proprio domani?





Rispondere alle esigenze di pianificazione e tutela patrimoniale di famiglie, imprenditori e realtà finanziarie, facendo leva sulla stabilità e l'efficienza di un Paese tripla A quale il Lussemburgo. Parte da questo presupposto l'offerta di Société Générale Private Banking Luxembourg (SGPB), che ripercorre le linee guida della propria strategia, alla vigilia dell'apertura della nuova branch italiana.

Societe Generale fa parte della schiera dei principali gruppi bancari europei. Come si spiega la strategia europea nell'ambito del Wealth Management?


“Societe Generale Private Banking focalizza la propria offerta di servizi di investimento
e gestione patrimoniale concentrandosi su tre principali hub: Francia, Regno Unito ed Europa continentale; per quanto riguarda quest'ultima” ha aggiunto Olivier Lecler, CEO di Société Générale Private Banking Europe, “i tre centri operativi sono Lussemburgo, Monaco e in Svizzera”.

E in Italia?


“La decisione di aprire una branch commerciale, che dipende da Societe Generale Lussemburgo, rappresenta il primo punto di contatto per la clientela italiana
di elevato standing, verso una gestione patrimoniale internazionale” continua Alessia Manghetti, Private Banking Branch Manager di Société Générale Luxembourg. “Essere fisicamente presenti nel paese è un requisito importante per assistere i clienti ed andare incontro alle loro necessità. Vogliamo essere la banca che li accompagna nel processo di internazionalizzazione, senza sostituirci alle realtà e ai professionisti locali, ma adottando un approccio complementare”.





Qual è il motivo che avvicina gli investitori italiani al Lussemburgo? Quali sono le esigenze della vostra clientela?


Alessia: “Il processo di internazionalizzazione delle famiglie e degli imprenditori italiani rende necessaria la presenza di una banca che li sappia assistere e finanziare nei loro progetti di crescita su mercati esteri ed offra soluzioni di diversificazione nell'allocazione dei loro investimenti”.




Olivier: “Il Lussemburgo è un paese ideale a questo riguardo: la solidità finanziaria del paese, la trasparenza e armonizzazione dei prodotti d'investimento e la certezza del diritto ne fanno un ideale centro di interesse finanziario. La nostra banca in Lussemburgo è strutturata con team di ingegneria patrimoniale che possono assistere i clienti nel trovare le soluzioni più adatte alle loro esigenze patrimoniali. L'offerta di polizze assicurative, permette una copertura finanziaria di lungo termine, i veicoli societari permettono di riorganizzare le ricchezze di famiglie complesse, e le strategie di investimento permettono una diversificazione geografica degli attivi”.

Quali soni i principali obiettivi che volete raggiungere nel futuro più prossimo?


Alessia: “Per quanto riguarda la neonata branch italiana, la nostra mission è quella di consolidarci come 'la banca che accompagna i clienti nel loro sviluppo internazionale'”.





Olivier: “A questo obiettivo locale, si affiancano poi due grandi sfide che vogliamo vincere: la prima è quella legata allo sviluppo digitale. La seconda è quella della sostenibilità, tema molto caro al Gruppo Societe Generale”.



 
Articolo tratto dal magazine We Wealth di febbraio 2021



Cosa vorresti fare?

X
I Cookies aiutano a migliorare l'esperienza sul sito.
Utilizzando il nostro sito, accetti le condizioni.
Consenti