Silver economy, la grande occasione

Emanuela Notari
20.1.2022
Tempo di lettura: 2'
La vita media si allunga e gli over 65 saranno sempre di più e molto spesso con molto tempo di buona salute avanti a sé. Si crea lo spazio per nuovi prodotti e servizi, che i giovani vecchi di domani vorranno acquistare. Ma aumenta il rischio di fragilità, che va gestito. Ecco come (e come possono contribuire i consulenti)




Vivere fino a 90 o 100 anni è un successo dell'umanità che nemmeno il Covid ha cambiato: chi non si ammala infatti continua a vivere molto più che in passato. Una conquista che porta con sé rischi e benefici: tutelarsi dagli uni e massimizzare gli altri è l'evoluzione della consulenza finanziaria. Cosa cambia con la longevità?



Cambia che si arriva alla cosiddetta età della vecchiaia ancora in buona forma fisica, attivi, appassionati alla vita, tutt'altro che proni a mettersi da parte. Ottimo. Però cambia anche che l'ultimo decennio di vita rischia di essere condizionato da fragilità e necessità di assistenza oggi più sporadiche, tipiche dei grandi vecchi. Meno buono. Cambia che se fino all'epoca dei nostri nonni l'educazione scolastica era sufficiente per tutta la vita, oggi ciò che si impara nel percorso scolastico viene continuamente superato da cambiamenti ed evoluzione tecnologica. Occorre aggiornarsi, sviluppare altre curiosità, altre competenze, flessibilità durante tutta la vita professionale. Vuol dire, che se hai risparmiato durante la vita lavorativa per avere di che integrare il tuo reddito pensionistico e consentirti lo stesso tenore di vita per, diciamo, una quindicina/ventina d'anni dall'età della pensione, potresti scoprire che i tuoi risparmi devono durare più del previsto.
La longevità è un regalo se la si pianifica, per trarne il meglio possibile. Altrimenti è come mettersi alla guida di una macchina di grossa cilindrata essendo abituati al motorino: va oltre le competenze di autogestione che abbiamo, elude gli automatismi acquisiti, apre l'orizzonte a possibilità mai concepite prima, nel bene e nel male. I consulenti finanziari hanno la grande opportunità di trasformarsi in navigatori della longevità, aiutando i propri clienti a visualizzare la vita a venire, con relativi rischi e opportunità, lasciando alla tecnologia i ruoli più funzionali. Pianificare la longevità significa prima di tutto limitare il rischio finanziario di sopravvivere ai propri risparmi, te- nendo presente che se è sensato immaginare un'aspettativa di vita media di 83,5 anni, tale è in Italia oggi, è anche importante sapere che una volta superati gli 80, aumentano le possibilità di arrivare a 90 anni, perché si riduce drasticamente il rischio morte. Una specie di plateaux.

Pianificare la longevità significa affiancare il cliente prima di tutto per fargli acquisire consapevolezza della sua prospettiva di vecchiaia e delle esigenze collegate a tanto longevità. Vuol dire fare ordine nella sua situazione patrimoniale, beni mobili e patrimonio immobiliare, ottimizzando le possibili rendite a copertura della aspettativa di vita residua e, solo in secondo ordine, delle volontà successorie: evitare di pesare sugli eredi durante la propria vecchiaia equivale a un anticipo di eredità. Vuol dire aiutarlo a valutare anche e soprattutto la proprietà immobiliare di residenza: sarà ancora adeguata ad ospitarlo a 80-85-90 anni? O nel caso in cui nei prossimi anni possa doversi trovare ad assistere un coniuge non del tutto autonomo? Si potrebbe migliorare fin d'ora? O conviene valutare la vendita dell'abitazione per una residenza più adeguata all'oggi e anche al domani?

E, per la peggiore delle ipotesi, senza gesti scaramantici, suggerirgli una polizza Long Term Care. Così, se mai quel giorno dovesse arrivare, può contare su un'integrazione di reddito che copra la spesa per una badante o parte dell'affitto in un appartamento protetto. Anche questa è protezione del patrimonio.
(Articolo tratto dal numero di gennaio di We Wealth)

Registrati qui (https://www.we-wealth.com/landing/longevity) al II° Forum digitale sul wealth management per la longevity, organizzato da We Wealth in collaborazione con Ali-Active Longevity Institute, con il patrocinio di Aipb.  L'evento è accreditato per 4 ore ai fini del mantenimento delle certificazioni Esg, Eip, Efa ed Efp di Efpa Italia.

Cosa vorresti fare?

X
I Cookies aiutano a migliorare l'esperienza sul sito.
Utilizzando il nostro sito, accetti le condizioni.
Consenti