Realizzare il passaggio generazionale: lo strumento del family buy out

foto digitale - Nicola Dimitri
Nicola Dimitri
11.11.2021
Tempo di lettura: 3'
Il family buy out facilita il passaggio generazionale nella misura in cui consente, a uno o più familiari, di acquisire le quote dei parenti che intendono uscire dalla compagine sociale

Si tratta di un’operazione che permette di preservare il valore dell’impresa anche nell’ipotesi di successione mortis causa

Variante della più nota operazione di leveraged buy out, il Fbo, a certe condizioni, può servire per gestire il ricambio generazionale

In Italia la maggior parte delle aziende si caratterizza per avere base familiare. Questo è vero tanto per le imprese di piccole dimensioni, quanto per le ben più grandi e note dinastie industriali.
La famiglia è, perciò, strettamente legata allo sviluppo della realtà imprenditoriale italiana e alla tenuta del tessuto economico.
E invero, una delle fasi più critiche della vita delle imprese a carattere familiare è quella che si manifesta al momento del passaggio generazionale. Il passaggio di testimone tra una generazione e un'altra, infatti, crea spesso tensioni e dà vita a dissidi e litigi tra eredi, mettendo in pericolo la gestione futura dell'impresa.

Una tecnica da prendere in considerazione per gestire la fase di trasmissione e riorganizzazione dell'azienda è quella del cd. family buy out.

Questo strumento - declinazione, in ambito familiare, del leveraged buy out - risponde all'esigenza di realizzare la ristrutturazione dell'assetto proprietario nelle aziende familiari che si trovano ad affrontare un turnover dei vertici aziendali.

In buona sostanza, in certi contesti, il Fbo può assicurare l'unitarietà e la stabilità dell'azienda di famiglia attraverso un impiego limitato di risorse, da parte di alcuni soci/familiari, per l'acquisizione del controllo della società di famiglia.

Più nel dettaglio, gli eredi intenzionati a prendere in gestione l'attività d'impresa e acquisire il controllo della stessa costituiscono una società veicolo, una NewCo, capitalizzata con mezzi propri, con la partecipazione di fondi di private equity o tramite finanziamenti bancari, attraverso la quale acquisiscono le quote dei soci della società target, vale a dire l'impresa di famiglia.
L'indebitamento bancario verrà ripagato attraverso il cashflow del business originario della società target e dalla società risultante dalla fusione con

Senza dubbio, l'implementazione dell'operazione qui – per sommi capi – descritta, è particolarmente complessa e richiede l'approfondimento di numerosi aspetti al fine di scongiurare potenziali problematiche che possono insorgere nelle varie fasi del Fbo: dalla due diligence, alla ricerca delle risorse, alla fase di fusione per incorporazione.

Occorre, inoltre, essere supportati dalla consulenza di professionisti esperti anche per scongiurare il rischio che l'operazione possa integrare profili di abuso del diritto. Nella risposta a interpello n. 341/2019, ad esempio, l'Agenzia delle entrate ha riconosciuto un'operazione di Fbo come idonea a far conseguire un vantaggio fiscale indebito.

Caro lettore,
per continuare ad informarti con i nostri contenuti esclusivi accedi o registrati GRATUITAMENTE!

Solo così potrai:

  • Continuare ad informarti grazie ai nostri contenuti come articoli, guide e white papers, podcast, dirette
  • Richiedere di essere contattato da un esperto
  • Fare una domanda sulla gestione del tuo patrimonio ed entrare in contatto con i migliori e esperti del settore GRATUITAMENTE
  • E tanto altro ancora

Cosa vorresti fare?

X
I Cookies aiutano a migliorare l'esperienza sul sito.
Utilizzando il nostro sito, accetti le condizioni.
Consenti