Regno Unito, boom di dichiarazioni fiscali entro il termine grazie alla nuova campagna di comunicazione del fisco inglese.

Tempo di lettura: 3'
L'Agenzia delle entrate inglese ha dato il via ad una campagna marketing incentrata sulle anatre per incentivare i contribuenti inglesi ha presentare in tempo il 730.

Campagna di comunicazione dove vere anatre ricordano ai contribuenti inglesi di compilare il 730 entro il 31 gennaio 2018

I social network hanno giocato un ruolo centrale nella strategia. L'hashtag #selfssessment è stato utilizzato più di 11.200 volte

L'arma segreta dell'Hmrc (Agenzia delle entrate inglese)? Le anatre via social network. Per incoraggiare i contribuenti inglesi a presentare entro il 31 gennaio la loro dichiarazione dei redditi il fisco ha dato il via ad una massiccia campagna di comunicazione, quacking, dove vere anatre ricordano ai contribuenti inglesi di compilare il 730 entro i tempi richiesti. “Non lasciare che la tua dichiarazione ti becchi in continuazione. Falla entro il 31 gennaio” o “tasse tasse tasse” così le anatre ricordavano ai contribuenti il loro dovere. E, al 31 gennaio 2018 nove contribuenti su dieci hanno consegnato in tempo il loro 730. Erano, infatti, attesi 11,4 milioni di dichiarazioni e ne sono arrivate 10,7 mln (il 93,5%). Un vero record se paragonato agli anni passati. Come spiegare questo successo? Le anatre hanno sicuramente fatto la loro parte, ma la vera differenza è stata la massiccia campagna di comunicazione iniziata a metà novembre 2017 e spalmata su: radio, social network, televisione, lettere, e-mail e sms (le comunicazioni dirette, hanno raggiunto tra novembre e gennaio 6,7 milioni di contribuenti). L'aspetto più innovativo di questa campagna del fisco è stato l'uso dei social network. Secondo analisi fatte da Talkwalker (piattaforma per il monitoraggio e l'analisi dei social media) l'hashtag #selfssessment (calcolo delle imposte) è stato utilizzato più di 11.200 volte tra il 1°novembre e il 31 gennaio 2018 dai contribuenti inglesi. Altri boom di interazioni si sono avuti quando l'Agenzia delle entrate inglese ha iniziato a pubblicare i video delle scuse più usate dai contribuenti inglesi, che nel 2017, hanno presentato in ritardo la loro dichiarazione dei redditi (313 tweet ogni due settimane) e il 31 gennaio (ultimo giorno per presentare il 730) l'hashtag ha raccolto ben 908 tweet. Gli account che hanno veicolato la campagna social delle anatre sono stati: @HMRCgovuk, @HMRCbusiness e @AccountingWEBuk (tutti e tre account istituzionali) e dal punto di vista di genere gli uomini sono risultati essere più attivi delle donne. Il 71,3 % ha infatti usato l'hashtag, contro il 28,7% delle donne. E geograficamente? La Talwalker ha notato come la maggior interazione siano avvenute a: Bristol, Cambridge, London, Liverpool, Manchester, Southampton e Leeds.

Cosa vorresti fare?

X
I Cookies aiutano a migliorare l'esperienza sul sito.
Utilizzando il nostro sito, accetti le condizioni.
Consenti