Evasione fiscale, le donne risultano essere più compliant rispetto agli uomini

Tempo di lettura: 3'
Secondo una recente ricerca pubblicata sul Journal of Behavioral and Experimental Economics gli uomini sarebbero più inclini ad evadere il fisco rispetto alle donne.

Secondo i dati pubblicati sul Journal of Behavioral and Experimental Economics gli uomini sono più inclini ad evadere il fisco nazionale rispetto alle loro colleghe donne.

Una maggiore parità negli stipendi fra donne e uomini e una maggiore presenza femminile nel mondo del lavoro potrebbe ridurre l'evasione fiscale nazionale.

Gli uomini dribblano il fisco più delle donne. Secondo i dati pubblicati sul Journal of Behavioral and Experimental Economics emerge una differenza tra gli uomini e le donne al momento di effettuare una scelta a favore o contro la tax compliance.


Per giungere a questo risultato i ricercatori hanno intervistato circa 1.500 persone negli Stati Uniti, nel Regno Unito, in Svezia e in Italia, con l'obiettivo di valutare gli atteggiamenti riguardo al pagamento delle tasse tra i contribuenti che rientrano nella categoria dei lavoratori autonomi e dei professionisti.


Secondo la ricerca dunque gli uomini sarebbe più inclini, rispetto alle donne, ad evadere le tasse dovute. Gli uomini ricorrono, dunque, più facilmente ad una panificazione fiscale aggressiva pur di evitare di pagare la giusta quantità di tasse. Le colleghe donne, invece, risultano essere più “oneste”. C'è però da sottolineare come gli uomini, secondo i risultati dello studio, potrebbero essere più predisposti a versare la loro piena quota d'imposte se ricevessero informazioni ad hoc su dove andranno a finire i soldi versati o su come saranno spesi. Questo significa dunque che l'evasione fiscale è influenzata anche da fattori psicologici, che incidono tanto quanto le finalità strategiche o di profitto.


Secondo gli autori, in maggioranza economisti ed esperti di finanza, dalla ricerca emerge in modo chiaro e convincente come la conformità fiscale sia maggiore per le donne rispetto che per gli uomini. Questi ultimi, sembrano però reagire in modo più sensibile ad incentivi legati al pagamento delle tasse e all'introduzione di nuovi stimoli. Le donne sono invece conformi anche quando non si aspettano nulla in cambio. Un dato, questo, che accomuna tutte le donne dei paesi presi in considerazione.


Alla luce dei dati emersi, i ricercatori sostengono che un impulso in direzione di una maggiore parità di retribuzione donne-uomini e l'introduzione di misure mirate a facilitare l'ingresso nel mondo del lavoro delle donne, potrebbero avere un forte impatto nella riduzione dell'evasione fiscale.

Cosa vorresti fare?

X
I Cookies aiutano a migliorare l'esperienza sul sito.
Utilizzando il nostro sito, accetti le condizioni.
Consenti