Poste, utile a 763 milioni nel primo semestre

Tempo di lettura: 3'
I conti di Poste Italiane per il primo semestre dell'anno battono le stime. L'utile netto cresce del 4% rispetto al precedente e del 30% rispetto allo scorso trimestre

Utile netto primo semestre 2019: 763 milioni di euro (+4% rispetto al primo semestre del 2018)

Utile netto secondo trimestre: 324 milioni di euro (+30% rispetto al secondo trimestre del 2018)

Raccolta assicurativa primo semestre: 2,4 miliardi di euro

Nel primo semestre del 2019 l'utile netto di Poste Italiane è pari a 763 milioni di euro, in crescita del 4% rispetto al primo semestre del 2018. Il dato, nel secondo trimestre, è di 324 milioni di euro, in aumento del 30% rispetto al secondo trimestre del 2018.

Primo semestre 2019


I ricavi sono pari a 5.521 milioni di euro, in crescita dell'1,7% rispetto primo semestre 2018. Il totale dei costi operativi si attesta a 4.441 milioni, in crescita dell'1% rispetto al primo semestre 2018, in linea con quanto previsto nel piano industriale. La massiccia riduzione del personale ha compensato l'incremento salariale concordato nel 2017. Il risultato operativo è di 1.081 milioni in aumento del 2,6% rispetto al primo semestre.

Le attività finanziarie totali ammontano a 530 miliardi di euro, 16,1 miliardi in più rispetto a dicembre 2018, grazie alla raccolta netta positiva e alla rivalutazione delle attività per le dinamiche di mercato. I depositi aumentano di 6,4 miliardi, per l'effetto dei conti correnti della pubblica amministrazione e delle giacenze PostePay. Cresce anche la raccolta assicurativa, di 2,4 miliardi di euro, sostenuta dall'offerta di prodotti multiramo. I fondi di investimento nel primo semestre sono in crescita di 224 milioni.

Secondo trimestre 2019


I servizi finanziari producono ricavi per 1.180 milioni, in crescita dello 0,6% rispetto al secondo trimestre 2018 spinti dai prestiti personali e dai mutui. La raccolta netta è positiva è il risultato operativo è in crescita del 2,6%, a 174 milioni di euro.

I servizi assicurativi portano ricavi per 458 milioni di euro, in aumento del 26,9% rispetto al secondo trimestre 2018, sostenuti da entrambi i rami Vita e Danni. I ricavi del ramo Vita aumentano del 28%, grazie a un incremento dei volumi dei prodotti multiramo, che segnano una raccolta di 1,5 miliardi. I ricavi del ramo Danni aumentano del 20% grazie a tutte le linee di prodotto. Il risultato operativo è in crescita del 40,2% a 303 milioni di euro.

 
poste-utile-763-milioni-primo-semestre_1
Matteo Del Fante - amministratore delegato e direttore generale Poste Italiane
“I risultati del secondo trimestre sono un'ulteriore pietra miliare lungo il percorso delineato dal piano Deliver 2022 – commenta Matteo Del Fante, amministratore delegato e direttore generale di Poste Italiane - Tutti i settori operativi hanno dato un contributo positivo alla crescita dei ricavi, mentre continua a ridursi la dipendenza dalle plusvalenze”.

Sono confermati gli obiettivi previsti per la fine dell'anno. “Il nostro focus commerciale – prosegue Del Fante - è alla base del rapporto di fiducia instaurato con i nostri 35 milioni di clienti. Con 1,9 milioni di utenti digitali giornalieri, l'offerta di Poste Italiane si fonda su continui investimenti nell' infrastruttura informatica e sull'integrazione di nuove tecnologie a beneficio dei nostri clienti.”

Cosa vorresti fare?

X
I Cookies aiutano a migliorare l'esperienza sul sito.
Utilizzando il nostro sito, accetti le condizioni.
Consenti