Mediolanum chiude il 1° trimestre con una raccolta di 3,3 miliardi

Tempo di lettura: 3'
Banca Mediolanum ha registrato nel primo trimestre del 2020 una raccolta netta totale pari a 3,3 miliardi di euro. Un dato quasi tre volte superiore allo stesso periodo dello scorso anno. “Il valore della consulenza di Mediolanum sta nell'educare i propri clienti preparandoli alle crisi”, commenta Massimo Doris

Raccolta netta totale del mese di marzo: 1.370 milioni

Erogazioni di mutui e prestiti a favore della clientela: 199 milioni

Raccolta premi: 8,3 milioni

Banca Mediolanum chiude il primo trimestre del 2020 con una raccolta netta totale pari a 3.294 milioni di euro, quasi tre volte superiore rispetto ai 1.142 milioni dello stesso periodo dello scorso anno. Secondo gli ultimi dati diffusi dal Gruppo di Basiglio, a trainare l'andamento positivo sono anche i risultati commerciali del mese di marzo, che ha registrato una raccolta record positiva per 1.370 milioni contro i 1.136 milioni di febbraio.
Lo scorso mese, infatti, la raccolta netta in risparmio gestito si è attestata sui 156 milioni, mentre la raccolta netta in risparmio amministrato ammontava a 1.214 milioni di euro. Se si considerano i dati trimestrali, la raccolta netta in risparmio gestito ha raggiunto invece i 404 milioni di euro, un “risultato straordinario in un contesto influenzato dalla drammaticità della pandemia e dal crollo dei mercati”, secondo l'amministratore delegato Massimo Doris. La raccolta netta in risparmio amministrato, invece, ha raggiunto i 2.890 milioni, contro i 346 milioni del primo trimestre del 2019.

Massimo Doris: educare i clienti preparandoli alla crisi


“Il vero valore della consulenza Mediolanum ha sempre fatto la differenza soprattutto nei momenti di estrema difficoltà – continua Doris – e sta nell'educare i propri clienti preparandoli alle crisi, in modo che possano coglierne tempestivamente le opportunità guardando al futuro con razionalità”. Secondo il numero uno di Banca Mediolanum, ne è testimone la raccolta fondi di 147 milioni di euro nel mese di marzo, con un aumento dei soli fondi azionari superiore ai 400 milioni.

Erogazioni di mutui e prestiti a 199 milioni


“Sul fronte delle erogazioni di credito alla clientela e delle polizze protezione, i risultati commerciali confermano il loro trend positivo da inizio anno, segnale che anche in questo periodo di isolamento, grazie alla sostenibilità del suo modello operativo e agli investimenti tecnologici fatti nel tempo, Banca Mediolanum continua a stare vicino ai suoi clienti”, conclude Doris. In particolare, le erogazioni di mutui e prestiti a favore della clientela si attestano nel mese di marzo a 199 milioni di euro, toccando i 622 milioni nel primo trimestre dell'anno. Quanto invece al business assicurativo della protezione, la raccolta premi ha raggiunto gli 8,3 milioni di euro, che vanno a completare i 25,8 milioni dei primi tre mesi del 2020 contro i 20,5 milioni dello stesso periodo dello scorso anno.

Cosa vorresti fare?

X
I Cookies aiutano a migliorare l'esperienza sul sito.
Utilizzando il nostro sito, accetti le condizioni.
Consenti