Consulenti: i clienti vogliono le "vecchie" telefonate

Tempo di lettura: 2'
Come comunicare con i propri clienti private? Attraverso il telefono, le chat o usando canali più digitali come le video chiamate? La risposta non è né semplice né immediata. Ma attenzione a non confondere il dare informazioni sulla situazione finanziaria del cliente con il fornire materiale educational

Se l'obiettivo è contattare il proprio cliente per fargli sapere come sta andando il suo portafoglio la scelta migliore è la chiamata

Se si vuole mantenere un contatto, ma fornire materiale educational, allora si possono usare strumenti come: podcast, webinar, video e molto altro

Il cambiamento è sempre positivo, ma a volte i vecchi metodi continuano a essere vincenti. Dunque, come dovrebbero comunicare i consulenti con i loro clienti? Quali sono i canali che si preferiscono? Attenzione perché la risposta non è poi così scontata. Se infatti si pensa a strumenti come le video-chiamate o altre applicazioni che permettono di vedersi, la risposta è negativa. E allora cosa vogliono gli investitori? Semplice: vogliono ricevere delle vecchie e semplici telefonate dai loro consulenti, soprattutto in momenti di turbolenza come quella che stiamo vivendo.
A riportare questa evidenza è SpectremGroup, società di ricerca patrimoniale, che evidenzia come il 56% degli investitori dichiara di aver comunicato, in questo periodo, telefonicamente con il proprio consulente e il 44% via mail. Ma non solo, gli investitori hanno anche detto (57%) che il metodo di comunicazione preferito erano proprio le chiamate telefoniche. Solo il 29% preferisce le mail. Interessante anche notare come il telefono sia preferito dagli Over 60 ma anche dai millenials.



Elaborazione grafica SpectremGroup

Anche se c'è da dire che un 22%, di questa categiaria, ama sempre una riunione faccia a faccia. I messaggi, le comunicazioni di carta via posta e le video- chat non sono strumenti graditi dagli investitori.
Attenzione però a non trarre facili conclusioni. Perché in questi ultimi mesi sono molte le banche che hanno offerto webinar (il 21% ha dichiarato che il loro consulente l'ha fatto), il 13% ha ricevuto video, l'8% i podcast e il 26% altri materiali didattici. Più della metà degli investitori che ha ricevuto questi materiali attraverso strumenti digitali ne ha approfittato. E gradito molto.

Dunque, sì alla comunicazione telefonica per quanto riguarda la propria situazione finanziaria e gli eventuali investimenti/disinvestimenti da fare. Ma anche sì all'uso di strumenti tecnologici per inviare materiale informativo ed educational al proprio cliente.

Cosa vorresti fare?

X
I Cookies aiutano a migliorare l'esperienza sul sito.
Utilizzando il nostro sito, accetti le condizioni.
Consenti